Categorie
Notizie

“Ciao Camilla, Amore mio ti devo chiedere scusa!”

Un uomo disperato ha chiesto perdono alla sua ex moglie, scrivendole un messaggio su manifesti affissi in alcuni quartieri di Roma

Spesso le manifestazioni di affetto più eclatanti arrivano da oltreoceano e in poco tempo fanno il giro del mondo.

Ma stavolta è stato un romano a far parlare di sé, ricoprendo tutta Roma di manifesti e cercando di riconquistare il cuore della sua ex partner. Attraverso il messaggio “Ciao Camilla, amore mio. Ti devo chiedere scusa”, il pentito chiede perdono per non essere stato presente e all’altezza del suo ruolo di marito e di padre. L’uomo fa cenno ad una “tempesta superata” fose riferendosi ad un litigio di coppia o magari ad un momento di debolezza che l’abbia spinto a tradire. Per diversi giorni, i caratteri bianchi sullo sfondo rosso hanno attirato l’attenzione dei passanti che percorrevano i quartieri romani di Ponte Milvio, Balduina, Boccea e Flaminio. Non si saprà mai se la sua ex moglie avrà o meno accettato le scuse dell’ex compagno ravveduto ma è certo che abbia ricevuto l’eclatante richiesta. Il gesto avrà sicuramente delle conseguenze, visto che affiggere dei manifesti a scopo privato senza autorizzazione comunale è reputato un reato punibile dalla Legge italiana. 

Un altro bizzarro gesto di un romantico innamorato che cerca il perdono dalla propria ex partner, confidando nelle proprie capacità inventive e sperando in una seconda possibilità. Anche se il pentimento traspare dalle parole scritte dall’uomo, l’esagerazione del gesto non giustifica gli sbagli commessi e non ridona alla famiglia la serenità sperata. Spesso tali azioni eclatanti arrivano dritti al cuore ma forse, in questo caso, un approccio privato sarebbe stato più idoneo per la riappacificazione.

E certe voglie è meglio che “i panni sporchi si lavino in famiglia!”