Categorie
Tendenze

Tatuaggi femminili: poco sexy agli occhi degli uomini

Secondo un sondaggio, i tatuaggi femminili appaiono poco sexy agli occhi degli uomini e occupano il primo posto nella “top 5” delle cose sgradevoli in una donna

Da sempre il tatuaggi ha rappresentato un segno particolare che contraddistingue un soggetto che lo sceglie.

Anche se per molti tatuarsi vuol dire attrarre l’attenzione di chi li circonda, utilizzando il disegno come mezzo di seduzione, altri lo reputano solo un subdolo e volgare modo di apparire.

Secondo un recente sondaggio i tatuaggi, soprattutto se incisi sul corpo femminile, non attraggono più come prima e rendono meno affascinante agli occhi degli uomini il fisico tatuato. L’indagine, condotta dall’azienda “ECigarette Direct” in Gran Bretagna, ha coinvolto un campione di circa 500 persone, che hanno affermato di non preferire la donna tatuata. Secondo il 37% degli uomini intervistati, il tatuaggio simboleggia la mancanza di fascino in un corpo femminile e per il restante 78% è da inserire nella “top 5” delle cose sgradite e da evitare.

Così come afferma il responsabile dell’azienda, “molte donne desiderano farsi tatuare e li considerano belli ma gli uomini lo considerano poco attraente, poco femminile e appariscente”. Al secondo posto nella scala di valori delle cose poco piacevoli sta l’alito cattivo, altra causa di rifiuto e di fuga dal primo incontro.  L’interesse dell’azienda che ha condotto lo studio è stimolato proprio da questa seconda spiacevole causa, nella maggior parte delle volte provocata dall’uso di tabacco. Lo stesso discorso vale anche per l’universo femminile, disgustato dal fiato pesante degli uomini.

Anche se l’alito cattivo occupa un gradino più basso, il podio spetta al tatuaggio che ha perso le sue specifiche qualità di arma seduttiva divenendo una delle cause dell’allontanamento degli uomini.

E voi che ne pensate? Siete pro o contro i tatuaggi?