Categorie
Notizie

Divorzio concesso ad una bambina costretta a sposare un adulto

Una bambina di 10 anni ha ottenuto l’annullamento del proprio matrimonio combinato con un uomo di 30 anni

Di solito, gli usi e i costumi degli altri paesi destano curiosità per le loro strane e bizzarre pratiche di vita. Ma possono anche suscitare rabbia e disgusto, quando mostrano casi di ingiustizia.

Ed una storia ingiusta arriva direttamente dallo Yemen dove un padre ha costretto la propria figlia di 10 anni a sposare un uomo di 30.  Nejood Ali,  questo il nome della minorenne, non ha accettato la decisione del padre e ragionando da vera adulta ha richiesto l’intervento della Legge che le ha dato ragione. La bambina è riuscita ad ottenere il divorzio dal marito non amato, violando la consuetudine che obbliga a restare con il partner anche senza amarlo davvero.  Il successo della ragazzina è stato ottenuto grazie all’aiuto dello zio che, dopo averla accompagnata in tribunale, ha chiesto udienza ad un giudice alla quale ha raccontato la triste storia, per richiedere il divorzio. Conoscendo i fatti, l’autorità ha concesso alla bambina di trasferirsi a casa propria, sotto le cure della moglie e nel frattempo ha annullato il matrimonio combinato. Come ha raccontato alla tv locale, Nejood è rimasta scossa dalla vicenda che, senza l’aiuto dello zio, non avrebbe mai avuto un lieto fine. 

Sono molti i casi che danno forza a prepotenti padri che costringono le figlie a sposarsi ma, fortunatamente, sono tanti anche quelli in cui le vittime reagiscono e si ribellano. Questa volta non si tratta nemmeno di un errore che ha unito un minorenne ad un adulto ma di una vera e propria forma di giustizia che ha dato voce ai deboli.