Categorie
Notizie

Moglie assale il marito credendo che legga riviste per adulti

Una donna americana è stata denunciata per aver aggredito il marito, credendolo colpevole di aver letto delle riviste per adulti

La gelosia estrema spinge il soggetto a commettere strani gesti e a dare sfogo alla propria ira che per diverso tempo si è cercata di tenere a freno. Ma una volta che la rabbia esplode, prende il sopravvento su ogni cosa e soprattutto sul rapporto di coppia che viene logorato dall’impulsività umana.

Questo è quanto è accaduto ad una donna americana che ha aggredito il proprio marito, ritenendolo colpevole di aver letto delle riviste per adulti. Tornando a casa dalla spesa, la violenta moglie ha aperto il bagagliaio della macchina e ha trovato al suo interno delle copie del settimanale satirico “The onion” e altre della rivista culturale “Shepherd Express” e ha impulsivamente creduto che fossero oscene. Catapultatasi in casa ha subito messo le mani addosso al marito che ha cercato di divincolarsi dalla gelosa coniuge, senza trovare riparo dagli oggetti che lei gli lanciava contro. I vicini hanno richiesto l’aiuto delle forze dell’ordine alla quale la donna ha riferito di essere la vittima del proprio marito pervertito. La polizia non ha creduto alle affermazioni della protagonista che, mentre parlava cercava di ferirsi per procurarsi false prove e dimostrare la colpevolezza del coniuge violento. Dopo essersi calmata, l’aggressiva americana ha provato a spiegare agli agenti la propria ossessione nei confronti del marito che insistentemente leggeva quei “giornaletti” ma ha anche compreso che non si trattava di audaci letture ma solo di cultura satirica.

A causa della sua impulsività, la donna è stata denunciata per aggressione e ha compromesso realmente il proprio matrimonio. Se avesse posto più attenzione, preferendo il dialogo con il partner al posto della violenza coniugale avrebbe potuto risolvere l’equivoco in modo sereno e pacifico. Visto che la gelosia spinge a commettere sbagli e a sospettare il tradimento in continuazione, l’ossessionato partner non riesce a ragionare più e logora sia la vita di coppia che la propria esistenza.

Anche se non è facile, in questi casi l’unica soluzione che possa apportare qualche beneficio è fornita dalla calma, che permette ai costituenti della coppia di confrontarsi e di discutere in modo civile su eventuali dubbi. E se durante il dialogo qualcosa non dovesse tornare, allora nessuna scusa è più plausibile: qualcuno mente!