Categorie
Notizie

Uomo affigge “Chiuso per corna” sulla vetrina del suo bar

Un imprenditore italiano ha schernito la presunta infedeltà della propria coniuge, affiggendo sulla vetrina del suo bar un cartello con su scritto “Chiuso per corna”

Quotidianamente si leggono storie di partner sospettosi del tradimento del proprio partner che mettono in scena la propria ira mediante gesti clamorosi e alquanto strani.

Nella maggior parte delle volte, il loro movente è la gelosia che annebbia le loro menti facendogli credere ciò che non sempre esiste realmente e spingendoli a commettere gravi sbagli. Non sempre è chiaro chi dei due partner abbia ragione e chi sia il più geloso ma quasi sempre si è stimolati dalla rabbia e dai sospetti. A dimostrazione di ciò, un caso tutto italiano si presta bene come testimonianza dell’impulsività umana. Un imprenditore di Sennori, un paesino in provincia di Sassari, dubitando dell’infedeltà della coniuge, ha deciso di schernirla affiggendo un cartello sulla vetrina del proprio bar. Il messaggio lanciato annunciava a tutti che il locale restava “Chiuso per corna”, mettendo al bando la presunta malafede della moglie e esponendo sia il nome della colpevole- vittima sia quello del suo presunto amante. Secondo le ipotesi del barista, la donna ha voluto trovare una via di fuga dal loro sterile matrimonio, iniziato per cause di forza maggiore. Molto tempo prima, la donna è stata costretta dall’uomo a sposarlo solo perché attendeva il suo primo figlio, che poi alla fine non è mai nato. La relazione sentimentale è proseguita tra stenti e malesseri vari che avrebbero indotto la coniuge a cercare una boccata d’aria fresca all’infuori dalle mura coniugali. Inoltre, il marito avrebbe deciso di assumerla a tempo pieno all’interno del proprio bar in modo da poterla controllare costantemente.

Dal canto suo la donna nega ogni accusa del marito, affermando che le colpe additatale sarebbero infondate. Nonostante la vita stentata che è costretta ad affrontare, la presunta colpevole è restata fedele al suo ossessivo coniuge. Ma, non resistendo al folle gesto del compagno, l’ha denunciato ai carabinieri per diffamazione e maltrattamenti e ha subito chiesto l’immediato divorzio.

Sebbene la verità non verrà a galla, si è riusciti a trovare una soluzione al presente malessere coniugale che provocava astio e risentimento tra i due partner. In un rapporto di coppia è fondamentale che l’amore e la serenità guidino la convivenza e che rendano i due compagni di vita una sola cosa.