Categorie
Tendenze

L’emicrania affligge l’uomo durante il week end

Sono molti gli uomini che accusano emicrania e mal di testa nel week end e sono tanti ad usarli come scuse per non uscire di casa con la propria partner

L’emicrania è un disturbo molto diffuso che assilla l’uomo moderno ed è causato dallo stress e dalla stanchezza fisica e mentale.

Di solito, il mal di testa è utilizzato dalle donne come scusa per non avere rapporti intimi col proprio partner e come pretesto per rifiutare l’approccio diretto con l’altro. Ma l’emicrania non è un sintomo solo femminile, visto che ad accusarlo sono anche gli uomini, pronti ad utilizzarlo come alibi personale e a manifestarlo soprattutto nei week end. Sembra proprio che durante il fine settimana, l’uomo venga assalito dal mal di testa, che arriva puntuale non appena la partner proponga di uscire. Più che un disturbo fisico, l’emicrania maschile appare simile ad un’allergia che non da tregua  e che obbliga l’uomo a restare in casa appollaiato al suo divano. 

Ma se questa potrebbe sembrare una scusa ben escogitata, uno studio presentato dal quarantatreesimo Congresso Nazionale della Società Italiana di Neurologia (Sin), ha dimostrato come il 5% delle 3817 persone analizzate soffrisse di mal di testa solo nei week end. La ricerca, condotta da Carlo Lisotto, responsabile del Centro Cefalee dell’Azienda Ospedaliera Santa Maria degli Angeli di Pordenone, è stata eseguita in collaborazione con il Centro Cefalee di Padova e ha mostrato le cause principali di tale fenomeno. Innanzitutto, il cambiamento di abitudini quotidiane durante il fine settimana e il rallentamento del ritmo porta il soggetto a rilassarsi a tal punto da stimolargli la cefalea, spesso associata a disturbi dell’insana ansia, depressione, stress e irregolarità alimentare. Per evitare il mal di testa da week end, si potrebbero assumere antinfiammatori o antidolorifici o, in casi meno gravi, cercare di mantenere il ritmo giornaliero anche nel fine settimana.  

E sebbene lo studio abbia dimostrato come nel tempo il problema diminuisca, c’è chi ancora utilizza le proprie cefalee come pretesto per restare comodamente in casa invece di accompagnare la partner in giro per negozi o nelle gite fuori porta e chi invece accusa fortissime emicranie per non accettare l’invito a pranzo della tanto amata suocera.

In questo modo e senza troppi giri di parole, si riesce a convincere la propria compagna che crede nel falso mal di testa.