Categorie
Notizie

Dopo vent’anni di matrimonio scopre che la moglie non è una donna

Un uomo belga scopre dopo vent’anni di matrimonio di aver sposato un uomo diventato donna

L’amore va spesso oltre i limiti, riuscendo ad unire due persone attraverso quel forte sentimento che cancella ogni esitazione e ogni incertezza.

Ma si è sicuri che il tempo riesca a tenere nascosti certi dubbi che sorgono solo vivendo all’interno una relazione di coppia? Una risposta a questo quesito è fornita da un esempio concreto, apportato direttamente dal Belgio da un uomo che, dopo vent’anni di matrimonio, non sa più chi abbia sposato realmente. Più in dettaglio, Jan, il fedele coniuge di 64 anni, ha scoperto che l’indonesiana moglie Monica, conosciuta nei lontani anni ’90 e da subito tanto amata e rispettata per lungo tempo, in realtà è nata con le sembianze di uomo e ha deciso solo dopo di cambiare sesso mediante operazione chirurgica. La  cruda confessione, riferita al marito da un cugino dell’ipotetica donna ha destabilizzato la relazione che, per una ventina di anni, non ha accusato sintomi di crisi sentimentali e che ha avuto origine da un colpo di fulmine che li ha uniti in matrimonio. Tutto ebbe inizio quando Jan si invaghì di questa affascinante ragazza alla pari che accudiva i figli di sua sorella e, uscendo da  un matrimonio finito, decise di dare inizio ad un’altra relazione. Forse a causa della fretta o forse per l’emozione che la ventiquattrenne gli provocava, attratto e colpito, il quarantenne belga le ha dichiarato il proprio amore e le proprie intenzioni. Nonostante la differenza di età potesse compromettere il rapporto, la vera causa che ha provocato la fine della storia è stata l’ipocrisia della donna che timorosa che la lasciasse non ha confessato tutto al proprio compagno. Dalle confessioni dell’uomo, Monica è sempre stata un’ottima madre e una buona compagna, sempre disponibile e comprensibile, che non ha mai lasciato trasparire nessun indizio né tantomeno ha destato alcun dubbio. Ciò fa ora pensare l’uomo che, dopo anni di matrimonio e ben due rapporti di coppia finiti negativamente, si ritrova a riflettere sugli sbagli e sulle cause.

Jan si sente vittima dell’accaduto e rende pubblica la propria vicenda in segno di rivincita, anche se dovrà rispettare la decisione del giudice che ha disposto la separazione dei due coniugi senza mandare via di casa la donna ma costringendoli a convivere in camere separate.