Categorie
Tendenze

Ultime sulla famiglia: la convivenza è preferita al matrimonio

Secondo i recenti dati Censis in Italia è in aumento la convivenza preferita alle unioni coniugali

Negli ultimi mesi i media hanno nuovamente dedicato la loro attenzione sul sempre attuale tema della convivenza sentimentale, divenuta oggetto di numerosi dibattiti e molte discussioni.

A seguito infatti degli ultimi risultati divulgati dal Censis, che ha registrato in Italia un aumento delle unioni libere, l’eterna scelta tra matrimonio o convivenza ritorna a far parlare di sé. Sebbene la decisione non sia facile da prendere, il 96% degli italiani è conforme nel reputare la famiglia come punto di riferimento dalla quale partire per dare avvio ad una relazione duratura, a fronte del 7,8 % di coppie che decidono di sposarsi ad ogni costo. Ciò supporta l’incremento di unioni libere che crescono e coinvolgono 2 milioni e mezzo di persone, spinte dal timore di un’eventuale separazione a scegliere la convivenza piuttosto che il matrimonio, fin troppo regolarizzato da leggi. A questo si aggiunga che la l’unione prematrimoniale viene utilizzata come scusa da tutti coloro che vogliono posticipare le proprie nozze, prendendo ulteriore tempo per riflettere.

Per lo stesso motivo, altrettanto numerose sono le coppie di fatto che si sono raddoppiate dal 2007 ad oggi, nate dall’indecisione dei rispettivi partner che secondo le stime decidono di sposarsi intorno ai 34 anni di età  se uomo, mentre per le donne verso i 31 anni. Sempre secondo il Censis, in Italia sono più di un milione le famiglie allargate, nate dall’unione di due gruppi familiari esistenti ma con genitori rispettivamente separati o divorziati.

Nonostante si senta sempre più spesso parlare di unioni coniugali, i dati riportati preoccupano gli addetti ai lavori che confermano l’esistenza di dubbi e crisi nocive attorno alla tradizionale idea di famiglia, con i suoi sani principi e le sue buone abitudini. E se è vero che spesso i sondaggi rispecchiano i sintomi della società, è pur vero anche che non importa la tipologia familiare scelta quanto piuttosto il sentimento che si offre a coloro a cui si vuole davvero bene.

Quindi viene spontaneo consigliare di superare ogni ostacolo sia fisico che mentale e imparare a fare famiglia!