Categorie
Notizie

Una metropolitana tutta al femminile contro la violenza sulle donne

Per prevenire la violenza sulle donne, in India è stata creata la metropolitana riservata all’utenza femminile

La violenza sulle donne rappresenta ancora oggi uno dei temi caldi oggetto di numerosi dibattiti e campagne di sensibilizzazione che cercano di contrastare il fenomeno il larga ascesa.

Quotidianamente si sente parlare di donne uccise o di abusi messi in atto da uomini sempre più violenti o da interi gruppi che si accaniscono sul corpo di ragazzine conosciute poco prima.

Ma proprio in risposta a queste crudeli azioni si ricercano nuovi strumenti che possano ritornare utili nella lotta alla prepotenza umana sulle donne. Questa lunga battaglia non si limita però al territorio nazionale e vede coinvolti miliardi di persone disposte a far sentire il proprio grido di protesta in difesa delle donne più deboli.

L’ultima iniziativa arriva direttamente dall’India, uno dei paesi al mondo più colpito dalla violenza sulle donne che ha ritenuto opportuno riservare una metropolitana solo ed esclusivamente al popolo femminile. A tale scopo, a Nuova Dehli, alcune carrozze della locale metro sono state predisposte per ospitare le donne indiane e prevenirle da atti di violenza simili a quelli che hanno avuto luogo nell’ultimo periodo. 

Purtroppo, sempre più spesso in India si assiste ad eventi di violenza di gruppo anche e soprattutto in luoghi pubblici sotto gli occhi indifferenti di tutti. E anche se la “ghettizzazione delle donne” nelle metropolitane non risolva tale problema, contribuirà a ridurlo e a sensibilizzare quell’opinione pubblica che resta ancora neutrale davanti alle violenze.

La società indiana si mostra restia al cambiamento senza rendersi conto che il proprio pensiero alimenta il problema della violenza e soprattutto contribuisce all’aumento delle morti sia di donne adulte che si bambine, soggette ogni istante alla crudeltà dell’uomo. Ciò accade anche a causa della stessa impotenza della legge che non riesce a tutelare le vittime il cui numero cresce ogni giorno di più.

Questa realtà accomuna ormai diversi paesi del mondo che sono testimoni di atrocità e di morti che avvengono senza un reale motivo. La stessa iniziativa è stata attuata a Tokyo dove alcune carrozze della metropolitana sono state riservate alle donne per non permettere agli uomini di palpare le donne sui mezzi pubblici.

E se queste iniziative contro la violenza possono servire a poco, risultano ugualmente utili a risvegliare un’attenzione che a poco a poco si sta affievolendo.