Categorie
Tendenze

Le polizze matrimonio strumento per proteggere la cerimonia di nozze

Per preservare la cerimonia di nozze sono state create delle apposite polizze matrimonio che direttamente dall’Europa arrivano per offrire certezze alla coppia che vuole sposarsi

Sono tantissime le coppie che ancora credono nel matrimonio e si identificano nella loro cerimonia di nozze, reputata come l’evento più importante della loro storia d’amore.

E proprio perché carico di importanza, tale giorno deve essere preservato da ogni piccola insidia e da ogni probabile fattore che possa compromettere la serenità del particolare momento.

Per prevenire eventuali rischi gli inglesi, i francesi e gli spagnoli hanno ideato delle polizze matrimonio apposite per venire in contro sia ai futuri sposi che alle loro famiglie e ai loro amici che vengono coinvolti in prima persona nell’organizzazione dell’evento. Si tratta di vere e proprie assicurazioni che vengono stipulate per proteggere la cerimonia delle nozze, in modo da mettere a riparo tutti i partecipanti dagli imprevisti della vita e dai banali incidenti che possono essere nefasti.

Questo fenomeno preventivo sembra stia prendendo piede nel Regno Unito, nel quale tale mercato ricopre circa il 25% delle cerimonie e che ha già contagiato altri paesi d’Europa nei quali la stipula delle polizze ha trovato terreno fertile. Anche in Italia l’iniziativa è stata accolta con successo, portata avanti da diverse associazioni che offrono un pacchetto assicurativo completo con il quale si può proteggere la propria cerimonia di nozze e preservarla da quei fastidiosi inconvenienti che possono sconvolgere il giorno del sì. 

Ai futuri coniugi basta solo pagare una irrilevante quota che li supporterà di fronte ad un eventuale annullamento della cerimonia, del ricevimento o ad eventuali danni che un fornitore possa causare loro. Alcune polizze poi sono studiate anche per preservare la neocoppia durante il loro viaggio di nozze o da una rottura preventiva del loro rapporto. Altre invece sono dedicate piuttosto al valore degli anelli nuziali che vengono assicurati in caso di furto o di perdita. Quest’ultima è però meno applicata vista l’alta frequenza con la quale uno dei due partner perde la fede nuziale, che comporterebbe risarcimenti assicurati e sicuri. 

A questo punto, come non dare ragione a tutti coloro che preferiscono prevenire invece che curare? Attenzione, però, le polizze non coprono gli imprevisti sentimentali!