Categorie
Tendenze

Le cose che più spaventano un uomo

Rispetto alla donna, l’uomo è attanagliato da paure differenti concretizzate dalla propria insicurezza non sempre manifesta

Ogni uomo prova timore di qualcosa anche se afferma il contrario e riesce a mostrare solo la propria faccia coraggiosa. La paura è un’emozione naturale insita in ognuno che si manifesta con modalità differenti in base all’indole del soggetto.

E proprio tale sensazione colpisce la sfera femminile in un modo diverso rispetto a quella maschile che sebbene non dimostri di provare timore di fronte a determinate situazioni, è pur soggetta ad attacchi di panico e ad atteggiamenti di spavento. Ma cos’è che rende differente il comportamento dell’uomo da quello della donna innanzi ad un’occasione che susciti paura?

In questo caso un confronto tra l’uomo e la donna dimostra come il primo è più abile a nascondere le proprie insicurezze rispetto alla donna che invece preferisce reagire in modo più evidente o sfogarsi rendendone partecipi anche gli altri. Anche l’universo maschile è spesso soggetto ad ansie e timori che gli offuscano l’animo e soprattutto la mente. Ciò dimostra come l’uomo sia tanto sensibile quanto la donna e come si faccia travolgere dalle circostanze riuscendo però a mantenere il controllo della situazione.

Di solito i principali timori maschili sono causati dall’attaccamento al denaro, dalla precarietà del lavoro, dalla foga di successo personale, dal sesso e spesso dalla famiglia.

In ordine, i soldi occupano un posto fondamentale nella mente di un uomo che quotidianamente cerca di guadagnare sempre di più per soddisfare le proprie esigenze e quelle di chi gli sta accanto. La crisi economica alimenta quest’ansia, che rende l’uomo incapace di trovare una soluzione. 

A ciò si aggiunga la precarietà del lavoro e  l’insaziabile voglia di raggiungere il successo personale, spesso causa di forte nervosismo e di stress che si ribalta contro la propria relazione sentimentale e che condiziona l’umore della giornata. E come all’interno di un continuo ciclo, ogni singolo di questi fattori si ripercuote sull’animo maschile incrementando l’insicurezza personale.

A completare questo circolo vizioso ci pensa l’insoddisfazione sessuale che genera discordie e crisi di coppia o del rapporto sentimentale. Anche i single infatti sono soggetti ad ansie e a forti stress che li bloccano nei loro rapporti con l’altro sesso. Nel caso invece dei padri di famiglia, la paura e l’insicurezza aumentano condizionatamente alla voglia di apparire migliori ai e per i propri figli. 

In tutti questi casi appare utile l’instaurazione di un dialogo che stenda i nervi e aiuti ad affrontare le proprie difficoltà ma soprattutto le proprie paure guardando la realtà con occhi diversi.