Categorie
Notizie

Record di dote per una sposina cinese

Una donna cinese riceve dal proprio padre imprenditore una cospicua dote da record per le proprie nozze

Con il termine “dote” si è soliti indicare l’insieme dei beni che la famiglia della sposa offre al nuovo coniuge della figlia nel momento in cui decide di sposarla. Con il tempo questa antica tradizione ha perso i suoi originari fondamenti diventando in molti casi solo un vecchio ricordo di famiglia.

Ma ancora oggi in certi paesi del mondo questa usanza è mantenuta viva da numerose coppie che decidono di congiungersi in matrimonio accettando i beni che la famiglia della sposa mette a disposizione. In Cina ad esempio il matrimonio rappresenta più un contratto tra le rispettive famiglie dei coniugi che un legame di amore, vista l’importanza data all’aspetto economico dell’evento. 

Proprio per questo si da molta importanza alla dote che viene accumulata nel tempo allo scopo di fornire alle proprie figlie i giusti beni per assicurare loro un futuro matrimoniale prospero e sereno. In questo senso, sono molte le famiglie cinesi che giungono ad indebitarsi pur di sostenere le spese di dote e di finanziare sia la cerimonia di nozze che l’intera vita coniugale della neocoppia.

E tra le altre spose, la dote più cospicua è toccata a Miss Wu Duanbiao, una ragazza cinese residente nella contea du Jinjiang che ha ricevuto in eredità dal proprio padre una rilevante somma, consegnata al suo sposo per autorizzare la loro unione. Il generoso padre ha regalato alla coppia più di un bilione di yuan, corrispondenti a 123 milioni di euro, includendo inoltre 4 scatole colme d’oro, un deposito bancario di 20 milioni di yuan, 2 residenze di lusso, una Porsche e una Mercedes.

La considerevole dote ha fatto registrato un record alla neoproprietaria Miss Wu che in questo modo è riuscita ad assicurarsi non solo il rispetto del proprio uomo ma anche quello dell’intera famiglia di lui che ha accettato con molta gratitudine il generoso gesto.

E se tutto ciò può apparire poco romantico, almeno il ricco gesto concede la giusta dose di complicità che serve a mantenere duraturo un rapporto.