Categorie
Tendenze

Accordi prematrimoniali: la strana moda tra i Vip

Va di moda tra i vip la stipula di accordi prematrimoniali che basano il rapporto di coppia su strane clausole

Da sempre le nozze dei Vip sono argomento di gossip e il principale oggetto dei pettegolezzi comuni, che si alimentano di notizie e di voci sempre aggiornate e curiose.

Ad attirare l’attenzione dell’opinione comune è soprattutto la stravaganza di certi atteggiamenti che i personaggi famosi decidono di assumere proprio per incuriosire chi li segue o solo per il gusto di interpretare un ruolo preciso. A tale scopo essi lanciano le mode a cui tutti si uniformano a discapito della propria individualità.

L’ultima tendenza sembra però uscire da coro e appare bizzarra agli occhi di coloro che reputano gli accordi prematrimoniali un meccanismo poco romantico e lontano mille miglia dall’idea tradizionale di matrimonio. Tra i Vip si sta diffondendo infatti l’ultima tendenza che prescrive di accettare  inconsuete e bizzarre clausole all’interno della relazione di coppia.

A seguire questa moda sono stati noti volti del grande schermo quali Catherine Zeta- Jones che ha fatto promettere al proprio coniuge Michael Douglas, che in caso di divorzio le avrebbe fatto guadagnare 3 milioni di euro per ogni anno trascorso insieme a lui; o come  Robbie Williams e Ayda Field che hanno scelto la stessa clausola, promettendosi di versare 2 milioni di sterline per ogni anno in caso di separazione; o ancor di più come l’ideatore di Facebook, Mark Zuckerberg che ha accettato la decisione della moglie Priscilla  Chan di avere con lui almeno un rapporto fisico a settimana.

A questi si aggiungono anche le famose attrici Sandra Bullock e Nicole Kidman che hanno stabilito risarcimenti in denaro in caso di imprevisti quali l’infedeltà o l’uso di alcool, drago e altro da parte del proprio partner. 

Riflettendo bene su questi e su tantissimi altri casi di matrimoni Vip che si fondano su determinati contratti prematrimoniali si potrebbe pensare ad una fine del romanticismo. Ma soffermandosi poi ad osservare l’instabilità delle relazioni sentimentali delle coppie famose e la velocità con la quale nascono e finiscono tali rapporti, si comprenderà che in fondo questi accordi presi preventivamente al matrimonio servono a tutelare gli interessi dei singoli individui, anche se si tratta solo di interessi economici.

Quindi forse è proprio vero che prevenire è meglio che curare!