Categorie
Incontri

Accontentarsi per essere felice in amore?

In amore, le pressioni e la paura d’amare portano ad accontentarsi e a vivere una relazione immaginaria. Ma si può essere felici così?

A volte capita di passare da una relazione mediocre ad un’altra, collezionando esperienze amorose con partner che non soddisfano le aspettative o non possono offrire quello di cui si ha di bisogno.

Nel profondo si sente che c’è qualcosa che non va, si ha paura d’amare, ma si sceglie di andare avanti lo stesso per paura di rimanere soli, sino a quando il momento della verità non arriva e la storia si esaurisce.

Soprattutto in un periodo di incertezze come quello che si sta vivendo a causa della pandemia mondiale, succede sempre più spesso di cadere in una spirale di delusioni e di non riuscire a raggiungere la felicità amorosa.

L’insicurezza in sé stessi, e magari le pressioni sociali che ci vorrebbero in coppia, specie in determinate fasi della vita, possono indurre a pensare che senza un partner non si è “completi”.

La chiave di volta per trovare una situazione di coppia all’altezza dei propri standard è partire da sé. Amarsi e cercare di star bene anche da soli non è un processo affatto facile, ma è il punto di partenza per potersi aprire ad amori veri e appaganti.

La felicità è un vestito che va cucito su misura e che cambia per ognuno: trovando il coraggio di abbandonare la mentalità dei ripieghi, scrollandosi di dosso i diktat sociali e la paura di restare da soli, si può acquisire maggiore consapevolezza e imparare a fidarsi degli altri.