Categorie
Tendenze

L’Avena e le sue Proprietà, Benefici e Controindicazioni

L’avena è un cereale che viene consumato in grande quantità. Ma quali sono tutte le proprietà che lo caratterizzano e i prodotti che si ottengono dallo stesso?

L’avena è un cereale che viene coltivato da oltre 4000 anni: le popolazioni indiane, causa un clima favorevole caratterizzato da caldo non eccessivo e soprattutto piogge non violente, permettevano la coltivazione delle stesse in vasti terreni, i quali venivano seminati durante il periodo estivo e raccolte al termine dell’inverno o inizio della primavera.

Denominato come cereale dei poveri e dallo scarso utilizzo, l’avena veniva destinata alla plebe mentre i nobili, soprattutto quelli europei, decidevano di gustarsi frumento, orzo e diversi altri tipi di cereali maggiormente costosi e che venivano appunto definiti come i migliori.

Ma grazie alla costante ricerca scientifica è stato possibile ribaltare questa particolare credenza, dato che l’avena è uno dei cereali che possiede un elevato numero di proprietà e che consente di avere un livello salutare generale ottimale.

Dopo le scoperte iniziali, l’avena venne commercializzata ed esportata anche in America, dove vi sono coltivazioni abbastanza vaste seppur l’Europa, con particolare riferimento alla zona mediterranea, rappresenta il luogo ideale dove questo cereale trova casa.

L’avena non deve essere confusa con l’avena folle, particolare tipo di erba inutilizzabile molto complessa da rimuovere e allo stesso tempo dannosa per le altre coltivazioni.

Vediamo nello specifico quali sono tutti i differenti benefici che si possono ottenere consumando questo particolare cereale e i suoi tanti derivati.

Avena Proprietà

Quali sono le proprietà dell’avena?

avena proprietà

Quando si parla di avena occorre sottolineare come questa, così come tutti i diversi prodotti che derivano dalla lavorazione del cereale.

In particolar modo l’avena permette:

Tutti questi particolari pregi, accompagnati da altri, sono presenti anche nei diversi prodotti che vengono realizzati con l’avena.

Per esempio il latte d’avena è caratterizzato da svariate proprietà aggiuntive, quali:

Il latte d’avena rappresenta poi un valido alleato durante i pasti, dato che il suo sapore dolce permette alle persone di consumarlo sia durante che al termine dei pasti e grazie alla quantità di zuccheri e grassi limitata, è possibile gustarlo in quantità medie.

Inoltre occorre parlare anche del latte d’avena ricette: essendo molto dolce questo potrà essere sfruttato per la preparazione dell’impasto delle torte, grazie al quale si avrà l’occasione di sostituire il classico latte oppure l’aggiunta eccessiva di zuccheri che devono essere utilizzati durante la fase di preparazione della torta.

Ma oltre al latte anche i fiocchi d’avena hanno delle diverse proprietà che fanno in modo che il proprio organismo possa beneficiare di una serie di effetti positivi e che consentono di mantenere ai massimi livelli la propria salute.

In questa circostanza i fiocchi d’avena proprietà sono:

  • grande quantità di proteine, enzimi e fosforo utile per avere la corretta quantità di energia da investire nel corso della propria giornata;
  • calcio, utile per la protezione e consistenza delle ossa e per prevenire patologie come l’osteoporosi;
  • vitamine, precisamente del gruppo B, che hanno il potere di tonificare e rendere lucida la pelle del proprio volto;
  • permette al colesterolo di essere assorbito velocemente dal proprio corpo e di poter rimuovere le quantità in eccesso con maggior rapidità.

Tutti questi pregi possono essere conseguiti consumando una semplice porzione di fiocchi d’avena, che col passare del tempo faranno in modo che il proprio organismo possa essere regolarizzato.

Inoltre questi cereali possono essere utilizzati anche in cucina, per esempio sfruttandoli per creare l’impanatura per delle ottime cotolette, andando quindi a sostituire il classico pan grattato che potrebbe rendere la stessa fettina fritta meno leggera e quindi maggiormente complessa da digerire.

Parlando invece della crusca d’avena proprietà, bisogna sottolineare come questo alimento, un tempo utilizzato come foraggio per il bestiame, oggi trovi parecchio spazio in cucina.

L’avena non ha glutine e pertanto questa potrà essere sfruttata dagli intolleranti per la creazione di tante ricette quale pane, dolci e per altri utilizzi in cucina che, con la classica farina e pane grattato, non potrebbero essere assaporate da chi soffre di questo genere di problema alimentare.

Sul fronte delle proprietà della crusca d’avena occorre sottolineare come questa:

  • permetta la rimozione dei grassi con maggior rapidità;
  • sia caratterizzata dalla presenza di un gran numero di proteine e sostanze nutrizionali che faranno in modo che il proprio organismo possa mantenersi in uno stato di salute ottimale;
  • permettono il corretto funzionamento dell’intestino con la formazione di feci morbide e immediate da espellere.

Pertanto si tratta di un alimento fondamentale in grado di offrire l’occasione di mantenere il proprio organismo completamente funzionante e proprio in ragione di queste motivazioni l’avena sativa viene consigliata a tutti coloro che vogliono mantenersi in uno stato di forma ottimale e che hanno, come obiettivo, quello di ridurre al massimo gli effetti dello scorrere del tempo sia a livello salutare che per quanto riguarda quello fisico.

Una ricetta classica che potrà essere effettuata con l’avena, in particolar modo con cereali e/o crusca, è la crostata, che potrà essere ottenuta semplicemente mescolando assieme uova, burro e avena in quantità tali da creare un dolce dalle giuste dimensioni e peso.

  • Per 4 persone bastano 200 grammi di avena, 2 uova e 100 di burro, nonché 250 millilitri d’acqua e 100 grammi di zucchero.
  • Formato l’impasto iniziale, questo deve essere lasciato a riposare in frigo per circa un’ora, per poi essere lavorato fino a ottenere una base di medio spessore, che deve essere farcito con la marmellata di proprio gradimento.
  • Successivamente il dolce, dopo essere stato decorato e accompagnato dalla presenza delle classiche strisce che caratterizzano la crostata, realizzate con parte dell’impasto del dolce, deve essere cotto a 200 gradi per circa 30 minuti.
  • Quando il dolce diventa scuro, precisamente dorato e la pasta è abbastanza dura, questo deve essere tolto dal forno e servito.

Un dolce classico in grado di rispondere perfettamente a tutte le proprie esigenze.

Piccole Precauzioni sull’Utilizzo dell’Avena

Seppur sia un alimento dotato di diversi aspetti positivi, occorre prestare massima attenzione alle quantità di avena che vengono ingerite.

precauzioni avena

Questo poiché è possibile andare incontro a qualche piccola problematica come gonfiore addominale e meteorismo e per tale motivo è consigliato evitare un eccesso di utilizzo dello stesso cereale oppure di tutti i diversi surrogati che si ottengono dalla lavorazione dello stesso.

Inoltre occorre sottolineare che gli intolleranti al nichel non potranno assumere grosse quantità di avena dato che questo cereale ne contiene una percentuale media che può far scaturire reazioni allergiche e altre complicazioni, sia a livello cutaneo che intestinale/gastrico, di entità variabile a seconda dei casi.

L’avena è quindi un cereale utile per mantenersi in forma e allo stesso tempo per evitare complicazioni di ogni genere, a patto che questo venga utilizzato in modo adeguato senza abusi eccessivi.