Categorie
Consigli

Empatia: Cos’è e Come Svilupparla

L’empatia è fondamentale per la risoluzione dei conflitti e il legame con gli altri. Ecco come rafforzarla e praticarla nella vita di tutti i giorni

Cos’è L’Empatia?

Sappiamo che la simpatia rappresenta l’atto o la capacità di entrare in contatto con i sentimenti o gli interessi di un’altra persona. Ma cos’è l’empatia, invece?

Il significato di empatia fa leva su un concetto molto più ampio. Si riferisce alle reazioni cognitive ed emotive di un individuo in relazione all’osservazione delle esperienze di un altro. Avere empatia aumenta la probabilità di aiutare gli altri e mostrare compassione.

L’empatia è il fulcro di ciò che significa essere umani. Rappresenta la base per agire eticamente, per avere buone relazioni, per amare e per il successo professionale. È inoltre fondamentale per prevenire il bullismo e molte altre forme di crudeltà.

I ricercatori distinguono tra due tipi di empatia. Nella psicologia sociale, l’empatia può essere classificata come una risposta emotiva o cognitiva. L’empatia emotiva consta di tre componenti separate:

  • Provare la stessa emozione di un’altra persona.
  • Provare angoscia in risposta alla percezione della condizione di un altro.
  • Provare compassione per un’altra persona.

Il secondo tipo di empatia è l’empatia cognitiva. Si riferisce a quanto bene un individuo può percepire e comprendere le emozioni di un altro. L’empatia cognitiva è più simile a un’abilità: gli esseri umani imparano a riconoscere e a comprendere lo stato emotivo degli altri come un modo per elaborarne emozioni e comportamento.

Anche se non è chiaro esattamente come gli esseri umani sperimentino l’empatia, la ricerca è molto attiva sull’argomento.

Ma quindi, vediamo subito…

Come Sviluppare L’empatia: Esercizi e Strategie Efficaci

Gli esercizi per sviluppare l’empatia sono molti, perché il primo passo verso la costruzione dell’empatia è riconoscere che è qualcosa che può essere costruito.

Come sviluppare l'empatia

Ecco quindi alcune strategie per sviluppare l’empatia nella vita di tutti i giorni:

  • Dobbiamo pensare a qualcosa contro cui stiamo lottando e a come ci fa sentire. Quindi immaginiamo un amico che ha lo stesso problema venire da noi a chiedere un consiglio. Si può ragionare, in questo senso, sulla risposta da dargli. È un buon modo per comprendere il divario tra la gentilezza che diamo alle persone e la gentilezza (o la sua mancanza) che riserviamo a noi stessi.
    Probabilmente troveremo una differenza significativa nel modo in cui trattiamo un amico: con lui, saremo più disposti a mostrare pazienza, generosità e perdono, rispetto a come trattiamo noi stessi, forse con colpa, durezza e autocritica. Costruendo l’auto-compassione, stiamo aumentando la nostra capacità di empatia.
  • In certi momenti della giornata, specialmente quando siamo stressati, possiamo inviare un messaggio di supporto a qualcuno che sta attraversando un momento difficile.
    Quando facciamo delle commissioni, possiamo prendere il caffè preferito del nostro partner, oppure potremmo portare la spesa a un vicino più anziano. Per capire come sviluppare l’empatia dobbiamo guardare alle piccole cose che facciamo ogni giorno.
  • Parliamo con qualcuno con cui non siamo d’accordo, ma invece di discutere, possiamo dirgli in che modo siamo arrivati a trarre le nostre conclusioni e poi ascoltiamo lui.
    Questo è probabilmente l’esercizio più scomodo, ma vale la pena applicarsi. È molto importante però non eseguire questo esercizio con qualcuno che danneggia o denigra noi o il gruppo a cui apparteniamo. Questo esercizio si basa su ciò che viene chiamata “valorizzazione profonda”, una strategia utilizzata da alcuni attivisti che hanno conversazioni di 10-15 minuti, bidirezionali ed emotivamente impegnate, con le persone che stanno cercando di persuadere.
    Sebbene la valorizzazione profonda abbia l’intenzione di provare a far cambiare idea a qualcun altro, non è questo lo scopo dell’esercizio. Il suo scopo è invece mostrarci che è possibile non essere d’accordo con qualcuno senza vederlo come un nemico.

Ma quindi, dopo aver analizzato le strategie per sviluppare l’empatia, ti starai chiedendo:

Come Creare e Promuovere Empatia con Le persone

Possiamo promuovere l’empatia praticando regolarmente alcune attività. Col tempo, potremmo scoprire che la nostra capacità di comprendere e relazionarci con le emozioni degli altri diventerà più forte. Riusciremo a creare empatia con le persone molto più facilmente.

  • Parliamo con altre persone. Facciamo in modo di iniziare conversazioni con chi incontriamo e vediamo durante le nostre interazioni quotidiane.
  • Mentre siamo impegnati nella conversazione, prestiamo particolare attenzione a ciò che sta provando quella persona.
  • Cerchiamo di notare i segnali del linguaggio del corpo. Questo può includere il tono della voce o i gesti.
  • Concentriamoci sull’ascolto. Lavoriamo per rimanere emotivamente in sintonia durante una conversazione.
  • Esploriamo le differenze. Cerchiamo di trovarci più spesso in ambienti in cui le persone provengono da background diversi. Ad esempio, potremmo unirci al gruppo di una comunità locale o fare volontariato. Immergiamoci nella diversità.
  • Leggiamo narrativa. La letteratura ci espone alla complessità e al funzionamento interiore di personaggi che non si possono sempre incontrare. La ricerca ha evidenziato una connessione tra letteratura e capacità emotive avanzate, sia negli studenti delle scuole primarie che nei lettori accaniti. La finzione induce le nostre menti a pensare che siamo parte della storia, e l’empatia che proviamo per i personaggi fa sì che il nostro cervello abbia la stessa sensibilità verso le persone reali.

Ma adesso vediamo subito alcuni…

Esempi e Frasi per Creare Empatia

Quando siamo amici di qualcuno abbastanza a lungo, dovremmo supportarlo nei momenti difficili. Dobbiamo strutturare delle frasi per creare empatia. Si tratta di ascoltare e rispondere in un modo che dimostri di comprendere il suo punto di vista.

Ecco alcuni esempi di empatia nelle conversazioni:

  • Quando un nostro amico ci confida che non è riuscito a superare un concorso dopo aver studiato tanto, oppure che è stato sorpassato da qualcun altro durante un colloquio di lavoro, possiamo rispondere: “hai fatto davvero il possibile, non preoccuparti.”
  • Quando qualcuno ha subito una grossa perdita economica ed è molto sconfortato, possiamo dire: “posso vedere quanto sia stato difficile per te.”
  • Quando una persona si sfoga con noi dopo aver ricevuto un torto diremo: “capisco perfettamente perché sei arrabbiato.”
  • Se un nostro amico lavora continuamente sotto pressione, possiamo dire: “non riesco a credere a quanto tu stia resistendo, considerando quanto stress hai accumulato.”
  • Se qualcuno è stato tradito dal proprio partner ed è su tutte le furie, la risposta potrebbe essere: “se succedesse a me, anche io sarei arrabbiato!”
  • Quando chi abbiamo di fronte mostra un certo disagio nell’esprimere alcune emozioni, è opportuno dire: “è del tutto naturale che tu ti senta in questo modo.”

Analizziamo adesso anche alcuni…

Esercizi e giochi per Bambini per Sviluppare Empatia

I bambini imparano l’empatia guardandoci. Quando entriamo in empatia con i nostri figli in modo giusto, sviluppano un attaccamento sicuro. Questo attaccamento è la chiave che serve loro per adottare i nostri valori e modellare il comportamento, e quindi per costruire la loro empatia verso gli altri.

L’empatia per i nostri figli assume molte forme, inclusa la sintonizzazione con i loro bisogni fisici ed emotivi, la comprensione e il rispetto della loro personalità individuale, l’interesse genuino per le loro vite e il supporto verso attività che riflettano la comprensione del tipo di persone che sono e le cose che amano.

I bambini imparano l’empatia anche osservando coloro che notiamo e apprezziamo. Si accorgeranno subito se trattiamo un cameriere o un postino come se fossero invisibili. Noteranno anche se esprimiamo preoccupazione per un altro bambino nella loro classe che sta vivendo un momento difficile.

Possiamo fare degli esercizi per sviluppare l’empatia nei bambini.

  • Per esempio quando nostro figlio si dimostra sensibile verso gli altri, lodiamo il suo comportamento. Incoraggiare un comportamento empatico ne aumenta di più in futuro. Rendiamo la lode accurata: “hai portato a tua sorella un cerotto perché si era sbucciata il ginocchio. È stato così gentile da parte tua!”
  • Oppure possiamo aiutare i bambini a riconoscere le loro emozioni e le emozioni degli altri descrivendole: “sembri arrabbiato.”
  • Possiamo anche promuovere la consapevolezza del corpo nei bambini più piccoli, che potrebbero trovare più facile identificare le emozioni in base a come si sentono. Ad esempio, potremmo dire: “stai stringendo i pugni. Hai pestato i piedi. Sembri arrabbiato.”


Ci sono anche alcuni giochi per sviluppare l’empatia che possiamo utilizzare con i nostri figli.

  • La dott.ssa Becky Bailey, fondatrice del programma SEL, consiglia di creare un “We Care Center”. Il We Care Center può essere semplice come una scatola contenente dei fazzolettini, dei cerotti e un piccolo peluche. È un modo simbolico per i bambini di offrire empatia agli altri in difficoltà. Ad esempio, un bambino può notare che la mamma sembra triste, o che starnutisce, e offrire dei fazzoletti.
  • Le immagini sono un altro ottimo modo per aiutare i bambini a imparare. Se nostro figlio sembra avere difficoltà a riconoscere e/o etichettare le emozioni, possiamo ritagliare le immagini dalle riviste o stampare da internet le immagini che mostrano facce tristi, arrabbiate o felici. Possiamo anche elaborare emozioni più complesse come paura, imbarazzo, delusione o frustrazione. Mentre parliamo di come si sentono le persone nelle immagini, domandiamo ai bambini quali sono state le volte in cui si sono sentiti allo stesso modo. Forniamo anche esempi personali, dimostrando così che anche gli adulti sono alle prese con grandi emozioni e che è perfettamente normale.

Ma che dire invece di…

Come Sviluppare Empatia a Scuola

Per un insegnante, esistono alcuni accorgimenti su come sviluppare l’empatia a scuola.

Come sviluppare l'empatia a scuola
  • Un metodo efficace è quello di stampare una serie di immagini che mostrino diverse emozioni e invitare gli studenti a indicare la faccia che mostra felicità, tristezza, ecc. L’insegnante continuerà fino a quando tutti gli studenti avranno la possibilità di parlare. Chiederà a tutti gli studenti che vogliono mostrare un’emozione di alzare la mano. In rapida successione, dirà agli studenti di mostrare azioni fisiche che illustrino ogni emozione.

Ma qual è il parere degli esperti? Scoprilo proseguendo la lettura!

Empatia e Psicologia: Parola agli Esperti

Come Charles Darwin ha osservato nel 1872, la capacità di riconoscere le emozioni nell’uomo e negli animali gioca un ruolo profondo in tutte le società, comprese le società di primati non umani.

Le ricerche sull’empatia nella psicologia hanno scoperto inoltre che alcuni geni sono associati all’empatia, come quelli che attivano l’ ossitocina, “l’ormone dell’amore”, che aumenta quando entriamo in contatto fisico con un altro essere umano.”

Può anche influenzare i comportamenti umani e le interazioni sociali, come il riconoscimento e la fiducia”, ha affermato Sarah Konrath, professoressa associata di studi filantropici presso la Lilly Family School of Philanthropy dell’Indiana University. “Quando vediamo qualcun altro fare qualcosa, nei nostri corpi sentiamo una sorta di risposta parallela”, ha spiegato Konrath.”

Se vediamo che qualcuno sta esprimendo un’emozione, per un momento potremmo sentire una sorta di eco di quell’emozione che ci fa capire effettivamente cosa sta succedendo.”