Lev Nikolàevič Tolstòj, in russo: Лев Николаевич Толстой?, [ˈlʲɛf nʲɪkaˈɫaɪvʲɪtɕ taɫˈstoj] , in italiano anche noto come Leone Tolstoi (Jàsnaja Poljana, 9 settembre 1828 – Astàpovo, 20 novembre 1910), è stato uno scrittore, filosofo, educatore e attivista sociale russo. Divenuto celebre in patria grazie a una serie di racconti giovanili sulla realtà della guerra, il nome di Tolstoj acquisì presto risonanza mondiale per il successo dei romanzi Guerra e pace e Anna Karenina, a cui seguirono altre sue opere narrative sempre più rivolte all'introspezione dei personaggi e alla riflessione morale. La fama di Tolstoj è legata anche al suo pensiero pedagogico, filosofico e religioso, da lui espresso in numerosi saggi e lettere che ispirarono, in particolare, la condotta non-violenta dei tolstoiani e del Mahatma Gandhi.

Tutto, tutto ciò che so, lo so solo perché amo

Lev Tolstoj

Il solo Tempio veramente sacro è il mondo degli uomini uniti dall’amore

Lev Tolstoj

Lo scopo della vita, la sua vocazione è la gioia

Lev Tolstoj

Io ho risolto per me stesso il problema del senso della vita, dicendomi che consiste nell’accrescere l’amore in se stessi e nel mondo

Lev Tolstoj

Nell’amore tra un uomo e una donna giunge sempre un momento in cui questo amore raggiunge il suo apogeo: allora non ha nulla di egoistico o di sensuale: diventa purezza morale

Lev Tolstoj

Il bene dell’uomo consiste nell’amore, come quello della pianta deriva dalla luce

Lev Tolstoj

Se ci sono tanti ingegni quante teste, ci sono tanti generi d’amore quanti cuori

Lev Tolstoj

L’amore impedisce la morte. L’amore è vita. Tutto, tutto ciò che io capisco, lo capisco solamente perché amo. È solo questo che tiene insieme tutto quanto

Lev Tolstoj

Come una candela né accende un’altra e così si trovano accese migliaia di candele, così un cuore né accende un altro e così si accendono migliaia di cuori.

Lev Tolstoj