Osho Rajneesh, o semplicemente Osho (Kuchwada, 11 dicembre 1931 – Pune, 19 gennaio 1990), è stato un mistico e maestro spirituale indiano, che acquisì seguito internazionale. Nato Chandra Mohan Jain (hindi devanagari: चन्द्र मोहन जैन), noto come Acharya Rajneesh negli anni sessanta e in seguito come Bhagwan Shree Rajneesh, negli anni ottanta adottò il nome di Osho Rajneesh, che poi ridusse a Osho (dal termine "oceanico", pronunciato osheanic in inglese).Osho era un professore di filosofia che abbandonò la carriera accademica per girare il mondo come maestro spirituale. Le sue posizioni anticonformiste suscitarono scalpore e reazioni controverse.

L’amore

L’amore apre la strada verso la beatitudine.
L’amore è mutazione
e ogni trasformazione è inevitabilmente dolorosa.
Proprio perché l’amore fa soffrire
milioni di persone
vivono una vita priva di amore.
L’uomo privo di amore è narcisista,
è chiuso.
L’amore è fondamentale
per la conoscenza di sé.
La persona che non ha conosciuto l’altro
in un amore profondo,
in una passione intensa,
non sarà in grado di conoscere se stesso
perché non avrà lo specchio per vedere il proprio riflesso.
Più l’amore sarà puro più sarà elevato.
Ma l’amore più elevato richiede
che tu sia aperto, vulnerabile.
Devi lasciare cadere l’armatura:
ed è doloroso e l’altro può farti del male.
Affronta il rischio.
Bisogna entrare nell’amore

Osho

Qualunque cosa distrugga la libertà non è amore. Deve trattarsi di altro, perché amore e libertà vanno a braccetto, sono due ali dello stesso gabbiano

Osho

Puoi amare solo quando sei felice dentro di te. L’amore non può venir aggiunto dall’esterno. Non è un indumento che puoi indossare

Osho