Voltaire (pronunciato in italiano /volˈtɛr/; in francese [vɔltɛ:ʀ]), pseudonimo di François-Marie Arouet ([fʀɑ̃swa maʀi aʀwɛ]; Parigi, 21 novembre 1694 – Parigi, 30 maggio 1778) è stato un filosofo, drammaturgo, storico, scrittore, poeta, aforista, enciclopedista, autore di fiabe, romanziere e saggista francese. Il nome di Voltaire è indissolubilmente legato al movimento culturale dell'illuminismo, di cui fu uno degli animatori e degli esponenti principali insieme a Montesquieu, Locke, Rousseau, Diderot, d'Alembert, d'Holbach e du Châtelet, tutti gravitanti attorno all'ambiente dell’Encyclopédie. La vasta produzione letteraria di Voltaire si caratterizza per l'ironia, la chiarezza dello stile, la vivacità dei toni e la polemica contro le ingiustizie e le superstizioni.

Noi siamo tutti impastati di debolezze e di errori: perdoniamoci reciprocamente le nostre balordaggini, è la prima legge di natura

Voltaire

La più coraggiosa decisione che prendi ogni giorno è quella di essere di buon umore.

Voltaire

Amicizia è comunione delle anime.

Voltaire

I malvagi non possono avere che dei complici; i dissoluti, dei compagni di bagordi; le persone interessate, dei soci; i politici si circondano di partigiani faziosi; la massa degli sfaccendati ha delle conoscenze; i principi hanno attorno a loro dei cortigiani: solo gli uomini virtuosi hanno amici.

Voltaire

I piaceri sensuali passano e svaniscono in un batter d’occhio, ma l’amicizia tra noi, la reciproca confidenza, le delizie del cuore, l’incantesimo dell’anima, queste cose non periscono, non possono essere distrutte. Ti amerò fino alla morte.

Voltaire

L’amicizia è il matrimonio dell’anima.

Voltaire

L’amicizia è il balsamo della vita.

Voltaire

Se la prima regola dell’amicizia è quella di coltivarla, la seconda è quella di essere indulgente quando la prima viene infranta.

Voltaire

L’amicizia è il matrimonio dell’anima.

Voltaire

Cambia i piaceri, ma non cambiare amici.

Voltaire

L’Amore è di tutte le passioni la più forte perché attacca contemporaneamente la testa, il cuore e il corpo

Voltaire