Proverbi Calabresi e frasi in calabrese: detti in dialetto a portata di mano
La Calabria non è solo la "punta dello stivale" d'Italia, né solo il punto di congiunzione tra la Sicilia e il resto della Penisola, ma è soprattutto terra di cultura e di tradizione. Le stesse che, nel tempo, sono state racchiuse nei Proverbi Calabresi in dialetto e che sono state tramandate di generazione in generazione come insegnamento e come patrimonio culturale e che vengono spesso citate dai comici calabresi . Questa raccolta di Proverbi calabresi sull'amicizia e sull'amore, è solare, accogliente, cordiale, proprio come il popolo calabrese, la cui cultura è il frutto delle varie influenze che, nei secoli, l'hanno arricchita e resa sempre più interessante e significativa. Le diverse varietà del dialetto calabrese e del proverbio calabrese, rendono la raccolta interessante da leggere e da condividere con chi si vuole, utile per lanciare un messaggio diretto e allo stesso tempo originale e per avere i detti calabresi più interessanti a portata di mano ma anche le barzellette calabresi più divertenti. Proverbi Calabresi divertenti e detti calabresi divertenti: un diversivo in stile calabrese
Detti popolari calabresi divertenti e frasi calabresi: Lo stress, la fretta e gli impegni allontanano la mente e il cuore dalle cose importanti della vita e tolgono il vero senso a ciò la caratterizza e che la renderebbe migliore, ma soprattutto più interessante e divertente. Ecco perché è utile fermarsi a leggere i Proverbi calabresi divertenti, perché in queste frasi in dialetto calabrese si nasconde una dose di sana ironia, che vi farà sorridere o vi permetterà di trovare il buonumore in quei momenti in cui tutti vi appare buio e irrisolvibile.La solarità dei proverbi calabresi sulle donne vi stimolerà il sorriso e allontanerà i vostri pensieri negativi, con l'energia e quella forza che li rende piacevoli e, allo stesso tempo, profondi e carichi di significato. Il messaggio nascosto in questa raccolta di proverbi calabresi in dialetto divertenti può esservi utile per rilassarvi con chi volete o per staccare la spina dallo stress della vita quotidiana; ma nel frattempo, è proprio in essa che potrete riscoprire ciò che rende magiche le piccole cose; le stesse che ogni giorno vi circondano, come sono il Sole, il mare e la gente vera della bellissima Calabria. E allora tra i modi di dire calabresi e tra le frasi calabresi divertenti , come cita il detto calabrese "Chine campa sperannu, affrittu more", per dire "Chi di speranza vive, disperato muore", non gode di questa ricca raccolta di proverbi calabresi e di detti antichi calabresi.

Bona maritata, senza donna e canata.

Contrae un buon matrimonio chi non ha né suocera né cognata
Anonimo

Quandu a tavula è conzata, cu no mangia perdi a spisa.

Quando la tavola è imbandita, chi non mangia perde il cibo
Anonimo

N’ta tavula e n’to tavulinu si canusci u cittadinu.

La persona civile si riconosce dal suo comportamento a tavola
Anonimo

Cu pecura si faci, u lupu sa mangia.

Chi si fa pecora, il lupo se lo mangia
Anonimo

Cu’ non si faci l’affari soi ca lanterna va cercandu guai.

Chi non si fa gli affari suoi, con la lanterna va cercando guai
Anonimo

Si a fatica era bona, l’ordinava u medicu.

Se il lavoro facesse bene lo prescriverebbe il medico
Anonimo

Cu amici e cu parenti no cattari e non vindiri nenti.

Con amici e con parenti non comprare e non vendere niente
Anonimo

Cu zappa mbivi all’acqua, cu futti mbivi a gutti.

Chi lavora beve acqua, mentre chi ruba beve vino. 
Anonimo

Cu sparta pija a megghju parta.

Chi divide le parti si prende quella migliore
Anonimo

Vai ‘chi megghiu toi e facci i spisi.

Frequenta chi è meglio di te e, se puoi, impara da loro
Anonimo

Acqua, cunsigghi e sali, a cu na ‘ndumanda, non ci dari.

Acqua consigli e sale, a chi non te li chiede non li dare 
Anonimo

Chine campa sperannu, affrittu more.

Chi di speranza vive, disperato muore 
Anonimo

L’amuri è comu l’acqua: in calata va in chianata no.

L’amore è come l’acqua: va in discesa, ma non in salita
Anonimo

Cu mangia cu ddu ganghi, prestu s’affuca.

Ci mangia con due ganasce, presto si affoga
Anonimo

Fimmana senz’arduri è comu rosa senza hiavru.

 Donna senza calore è come rosa senza odore
Anonimo

Cu “no” ti spicci, cu “si” t’impicci.

Con un “no” tagli corto, con un “sì” rimani invischiato
Anonimo

Megghju aviri a chi fari cu centu briganti, ca cu nu stortu gnuranti.

 È meglio aver a che fare con cento briganti piuttosto che con uno solo, ma stupido
Anonimo

‘A trigghia no ‘a mangia cu’ ‘a pigghia.

La triglia non la mangia chi la prende
Anonimo

Spagnati du riccu mpovirutu e du poviru arriccutu.

Non ti fidare mai del ricco impoverito e del povero arricchito
Anonimo