Proverbi sardi divertenti per tutti i gusti e frasi sulla sardegna
Una delle mete più ambite da turisti e locali è rappresentata dalla Sardegna, altra grande isola d'Italia, dove natura e cultura si incontrano per dar vita ad un luogo idilliaco. Tra fantastiche spiagge, antichi nuraghi e panorami mozzafiato si conservano quei Proverbi sardi divertenti, nei quali è racchiuso il vasto patrimonio culturale locale. La lettura di questi motti popolari è resa piacevole dal verace spirito del popolo sardo, che rispecchia in sé la solarità e il fascino della solida cultura salda, riuscendo così a tramandarla nel tempo in modo autentico. La piacevole lettura di questa raccolta di frasi in sardo e di frasi sarde divertenti li rende adeguati ad ogni circostanza, per la quale possono rappresentare un'occasione divertente di svago e di condivisione per tutti i gusti.Proverbi sardi e aforismi sardi: le differenti varietà del dialettoLe macrovarianti del dialetto sardo rappresentano una sua peculiare caratteristica che lo rende variegato e unico nel suo genere. Come tradizione insegna, infatti, è possibile leggere proverbi sardi logudoresi, che fanno riferimento alla regione del Logudoro nella parte centro-settentrionale della Sardegna; oppure scoprire i proverbi sardi campidanesi e filastrocche in sardo campidanese, scritti nei dialetti parlati nella parte centro-meridionale dell'isola; o conoscere i più famosi proverbi sardi cagliaritani, in dialetto parlato a Cagliari o proverbi sardi nuoresi, della zona di Nuoro. Sebbene ogni varietà linguistica presenta caratteri ortografici differenti, sono tutte accomunate dall'interesse per la cultura locale e per la terra, nella quale sono state create e tramandate nel tempo anche grazie ai modi di dire locali. In questa lista di proverbi in dialetto sardo e proverbi in sardo, è racchiusa una cultura che non vuole morire mai e che, nel tempo, trova sempre motivo per restare viva e per lasciare un insegnamento nell'animo di chi la legge. Come insegnano i detti sardi e come cita un proverbio sardo, quindi, "Mezus andare qui non isettare" e cioè "Meglio andare che non aspettare" e arricchire un momento con la lettura di questa raccolta divertente e saggia allo stesso tempo.

Caddu a cumone, ne fune ne crabistu.

Un cavallo con due padroni non appartiene a nessuno dei due
Anonimo

Male chi ti cheres tue, mai rimediu agatas.

Al male che tu stesso ti causi, non c'è soluzione
Anonimo

Deus est in su chelu pro totus.

Dio e' in cielo per tutti
Anonimo

Ite culpa tenet su atu si sa massaja est maca?

Non e' colpa del gatto se la padrona è scema
Anonimo

Sa mandronia est sa mama de sos vitzios.

L'ozio e' il padre di tutti i vizi
Anonimo

Ognunu est fitzu se s’obera sua.

Ognuno e' figlio di quello che fa
Anonimo

Pro mandare malu missu, metzus b’anderat issu.

Per mandare un cattivo ambasciatore, meglio andarci di persona
Anonimo

Chie s’accuntentat gosat.

Chi si accontenta gode
Anonimo

Chie la faghet si l’ispetet.

Chi la fa l'aspetti
Anonimo

Chie abitat cun cane puligosu a cando a s’annu est puligosu e mesu.

Chi sta con un cane rognoso, dopo un anno è più' rognoso di lui
Anonimo

Sa limba ferit prus de s’ispada.

La lingua ferisce piu' della spada
Anonimo

Chie la cheret cotta e chie crua.

Chi la vuole cotta e chi la vuole cruda
Anonimo

Narami cun chie istas chi ti naro chie ses.

Dimmi con chi stai e ti diro' chi sei
Anonimo

Riet bene chie riet a urtimu.

Ride bene chi ride per ultimo
Anonimo

Chie non giughet conca giughet ancas.

Chi non ha testa ha gambe
Anonimo

Pudda betza faghet bonu brou.

Gallina vecchia fa buon brodo
Anonimo

No durat ne su malu ne su bonu.

Non durano ne il cattivo ne il buono
Anonimo

Chie no at s’arte, no balet chi si nde peset chitzo.

Chi non sa far nulla non e' necessario che si alzi presto
Anonimo

Sa lande ruet in sa cultina.

La ghianda cade sotto il suo albero
Anonimo

Chie male faghet, male pensat.

Chi male fa male pensa
Anonimo