Categorie
Notizie

Infertilità e Covid: come si comportano le coppie?

Problemi di fertilità nella coppia: salgono i numeri in conseguenza della pandemia. Ecco perché

L’infertilità è un tema che non perde mai rilevanza e un problema che affligge ancora molte coppie. Sembra però che in seguito alla diffusione del Covid-19, qualcosa sia cambiato.

Prima che la pandemia saltasse fuori infatti solo una coppia su quattro trascurava i controlli che potevano dare una diagnosi e una cura all’infertilirà maschile responsabile della difficoltà di concepimento.

Durante il lungo periodo di lockdown che ha costretto moltissime persone a stare in casa e alla drastica riduzione delle visite mediche specialistiche, la situazione è andata peggiorando infatti ora una coppia su due non si è rivolta a uno specialista, rischiando irrimediabilmente di non poterlo risolvere più.

A dare l’allarme sono stati gli esperti della SIA ( Società Italiana di Andrologia ) che presenteranno il 2 e 3 luglio a Palermo durante la conferenza di consenso della SIA, un documento sulla gestione del maschio infertile.

Nel documento sono riportate tutte le informazioni condivise tra tutti gli esperti di infertilità della SIA, riguardanti tante tipologie di procedure necessarie a ottenere una diagnosi e quando devono essere eseguite.

Si può ancora intervenire, ma ciò che occorre in questo momento di forte crisi è crederci ancora!