Impara a Dire Ti Amo (Prima che Sia Troppo Tardi)

Impara a Dire Ti Amo (Prima che Sia Troppo Tardi): Come possiamo superare l’aridità sentimentale che caratterizza molti dei rapporti di coppia attuali? Scopriamolo insieme con il libro di questa settimana

Fra le cause che portano al litigio e all’incomprensione fra i partner una delle più rilevanti e frequenti è la mancanza di comunicazione, procurata spesso dalla chiusura in sé stessi e dalla necessità di mettere la propria persona costantemente al centro della vita di coppia. Analizzando questo e molti altri elementi, lo psicoterapeuta Dacquino, autore del testo di questa settimana, ci spiega perché si è arrivati ad una generale crisi delle emozioni e dei valori e quali sono i modi per “ripartire da zero”, esprimendo i propri sentimenti solo perché lo si desidera, solo perché si è felici di avere accanto qualcuno di unico: perché un “ti amo” pronunciato con il cuore spesso riesce a farci superare ostacoli che sembrano insormontabili.

Il brillante ingegnere che ha rinunciato a tutte le proprie amicizie e a cercare l’amore. Il manager rampante che colleziona avventure galanti ma fugge terrorizzato non appena qualcuna si innamora di lui. L’attrice sul viale del tramonto che, affetta dalla “sindrome del bastardo”, si accompagna soltanto a uomini violenti. Il cinquantenne brizzolato che tradisce compulsivamente la moglie perché “l’infedeltà fa parte della coppia”…

Sono solo alcuni dei protagonisti dei casi clinici illustrati dallo psichiatra e psicoterapeuta Giacomo Dacquino, ognuno con una storia diversa ma tutti esempi della generale crisi dei sentimenti – soprattutto dell’amore – e dell’immaturità affettiva che sembrano caratterizzare la società contemporanea.

Oggi troppo spesso si è portati a privilegiare la “quantità” dei rapporti anziché la loro “qualità”, salvo poi accorgersi che, così, ci si condanna irrimediabilmente alla solitudine. Dacquino ci spiega che ogni autentica relazione d’amore è fondata sul dialogo, sullo scambio e la condivisione di pensieri ed emozioni, e che la prima causa del fallimento di tanti legami, anche di quelli che sembravano “eterni”, è il progressivo esaurirsi della comunicazione (verbale e non) tra i partner dovuto alla fretta, alla routine e, soprattutto, alla mancata cura dei sentimenti.

Perché uno dei tratti più negativi dei nostri giorni è costituito dall’egocentrismo e dall’analfabetismo affettivo, cioè l’incapacità di dire “Ti amo” non solo con le parole ma anche con il cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.