Amare senza soffrire

Amare senza soffrire: Nel libro che vi proponiamo questa settimana, una psicologa canadese ci illustra una vera e propria guida all’amore intelligente: ecco com’è possibile amare senza soffrire.

Perché molto spesso l’amore ci fa soffrire, creando dentro noi delle ferite che con difficoltà riusciamo a guarire? Cosa c’è alla base dell’amore, passione o razionalità? A queste e a molte altre domande si propone di rispondere l’autrice del libro che vi proponiamo questa settimana, una psicologa del Canada il cui intento è divulgare una visione dei sentimenti differente da come siamo abituati ad intenderla: non solo difficoltà dietro al rapporto amoroso, ma prima di tutto amore nei confronti della nostra persona, del nostro modo di essere, attraverso un percorso che ci aiuta a rendere evidenti i nostri pregi e ad accettare e superare i nostri limiti.

Un testo agile e appassionante, che risponde a domande che stanno letteralmente “a cuore” a tutti, come: “Perché l’amore fa soffrire?”; “Perché rende gelosi e, talvolta, persino violentii problemi e le sofferenze create da quello che comunemente chiamiamo amore, cioè l’amore emotivo, passionale, è necessario arrivare a comprendere e a praticare l'”amore intelligente“, ovvero un amore che parte, innanzitutto, dall’amore per se stessi e che non “rimbecillisce”, che non esclude totalmente la capacità di ragionare. Una visione dell’amore finalmente liberatoria, che ci fa superare i limiti che troppo spesso ci impediscono di voler bene veramente a noi stessi e alle persone che diciamo di amare. Mettendo in pratica i principi qui esposti in modo chiaro e piacevole si impara dunque, tra l’altro, a: Gestire i propri rapporti amorosi in modo non solo passionale, ma anche intelligente. Amare se stessi. Disinibirsi nei confronti di se stessi e degli altri. Impedire agli altri di farci perdere il nostro amor proprio. Amare sempre di più, sempre meglio e… senza più soffrire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.