Mi ami o mi vuoi bene?

Mi ami o mi vuoi bene?: Come capire se l’amore che proviamo è vero amore o è solo affetto?

Il libro che vi proponiamo questa settimana analizza uno dei dubbi più frequenti che si pongono all’interno di un rapporto di coppia, che sia un dubbio che riguarda noi stessi o che si dubiti dell’intensità del sentimento del partner, a tutti è capitato una volta nella vita di chiedersi, “mi ama o mi vuol bene? E che cosa provo io? Amore o affetto?”. La differenza non è per tutti uguale, alcuni credono che siano due sentimenti diversi, posti su due piani diversi e con i quali ci si rapporta in modo diverso, come sostenuto dalla dottoressa Marconi, altri invece non vedono alcuna differenza e un “ti amo” è a volte meno sentito di un “ti voglio bene”. Questo testo vuole aiutare i lettori a comprendere meglio il sentimento dell’amore e a viverlo in totale serenità con se stessi e col partner.

«Dottoressa… come faccio a capire se l’amo?», «non capisco se mi ama o se mi vuole bene…»: queste sono alcune delle domande che assillano le persone che vivono conflitti in coppia.

In questo libro vengono evidenziate alcune reazioni di “disillusione” che possono sfociare in vari esiti comportamentali, tra i quali, voler cambiare l’altro che non corrisponde più alla persona amata precedentemente.

Viene approfondito il significato del “voler bene” e dell'”amare” per distinguere due sentimenti molto importanti e differenti tra loro.

Le “diversità tra i partners”, la “fine del dialogo”, “il calo del desiderio” e l'”adulterio” sono temi che caratterizzano le crisi nella coppia e che hanno bisogno di venire compresi e visti attraverso la lente della singolarità di ogni coppia.

Perché la coppia che si ama scatena negli altri reazioni negative? Perché esistono i dubbi sul proprio ed altrui sentimento? Perché si desidera che il proprio partner soffra o muoia? A queste e a tante altre domande vengono offerte delle riflessioni che partono sempre dall’interesse e dal rispetto profondo per la diversità ed unicità dell’essere umano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.