Quando l’amore è una schiavitù

Quando l’amore è una schiavitù: In cosa consiste la dipendenza affettiva? Scopriamolo insieme con il libro di questa settimana

Il senso di perdita e di sconfitta che una delusione amorosa può a volte comportare, può accompagnarci in tutte le nostre altre storie successive, compromettendo il sereno andamento delle nostre relazioni amorose. Gli psicologi definiscono questa “naturale tendenza” alla sofferenza come dipendenza affettiva, considerata come una vera e propria patologia su cui è necessario lavorare, per riscoprire la bellezza dell’amore, vissuto stavolta come libertà, di emozionarsi e di sbagliare.

Presentazione del libro

L’amore può far male? Qual è la natura intima dell’amore e che rapporto intrattiene con l’impulso passionale? Esiste nel mondo un numero crescente di individui che si dibatte in dinamiche amorose il cui esito finale è sempre la sconfitta e la sofferenza, e che, nonostante ciò, si dedicano all’amore con la stessa dedizione di un religioso per la sua fede. La psicologia contemporanea definisce questa patologia come dipendenza affettiva. La tesi dell’autore è che se la dipendenza affettiva è una patologia, essa lo è in un modo del tutto particolare: dotata in modo estremo (passionale, appunto) di risorse di libertà che il soggetto deve solo imparare a scoprire in se stesso per renderle infine funzionali alla salute e alla vita. Un libro destinato ad un pubblico vasto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.