Il linguaggio segreto dell’amore. Perché gli uomini corteggiano con la pancia e le donne apprezzano il lato B

Il linguaggio segreto dell’amore. Perché gli uomini corteggiano con la pancia e le donne apprezzano il lato B: È possibile comprendere le reali intenzioni di un potenziale partner attraverso il linguaggio del suo corpo? Scopriamolo con il libro di questa settimana.

A volte il destino di un incontro è già prevedibile dai primi minuti in cui un uomo e una donna entrano in contatto: da uno sguardo, una movenza particolare, insomma da quello che viene comunemente definito “linguaggio non verbale” è possibile comprendere se sarà vero amore o se si tratta di un flirt passeggero. Gli autori del libro che vi proponiamo questa settimana ci indicano i principali segnali da cogliere per smascherare un farfallone, per capire se possiamo fare delle avances senza ricevere un secco e determinato “no”, per semplificare, e rendere allo stesso tempo più interessante, il gioco dell’amore e della seduzione attraverso delle semplici accortezze.

Presentazione del libro

Te l’avevano detto che lei non ci stava, ma tu ci hai voluto provare lo stesso. Se avessi saputo leggere i segnali che ti lanciava tra le righe, ti saresti risparmiato un due di picche epocale. Un uomo impegnato, dal canto suo, fa presto a spacciarsi per un single in cerca della storia della vita, ma più delle parole diranno le sue mani: se le nasconde per tutto il tempo in tasca oppure sotto il tavolo, stai pur certa che una donna a casa ce l’ha eccome. Non esiste campo più minato dell’amore, si sa. Il gioco della seduzione poggia su un equilibrio fragile e ha tempi spesso velocissimi: le statistiche dicono che formiamo fino al 90 per cento della nostra opinione su un possibile partner in meno di quattro minuti e che il 70 per cento della comunicazione passa attraverso canali non verbali. Per questo è fondamentale saper leggere e usare a nostro vantaggio i segnali segreti con cui dialoghiamo con gli altri. Ma niente paura: Allan e Barbara Pease, i maggiori esperti di linguaggio del corpo, ci vengono in soccorso e ci rivelano che una donna che sorride senza mai scoprire i denti ha già preso una decisione, ed è no, che un uomo che giocherella con il lobo dell’orecchio sta mentendo spudoratamente e che uno che tira indietro la pancia si sta preparando per un approccio. E ci dicono una volta per tutte che… no, di certo non sono gli occhi la prima cosa che guardiamo in un possibile partner.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.