La paura di amare. Capire l’anoressia sentimentale per riaprirsi alla vita

La paura di amare. Capire l’anoressia sentimentale per riaprirsi alla vita: Quali sono le motivazioni che possono spingerci a rinunciare ad amare? Scopriamolo con Nicola Ghezzani, autore del libro che vi presentiamo questa settimana

Le dinamiche che possono svilupparsi all’interno della coppia sono numerose e complesse, varie e singolari a seconda dei casi. A volte possono apparirci talmente difficili da affrontare, da spingerci a rinunciare all’amore e alla possibilità di costruire una vita di coppia. Attraverso il suo occhio esperto da professionista, Nicola Ghezzani ci illumina sulle possibili motivazioni che possono portarci a quella che viene significativamente definita “anoressia sentimentale”, la negazione dell’amore, l’auto costrizione a non amare.

Perché si ha paura dell’amore? Due sono le grandi paure relative al sesso e all’amore. La prima è di diventare schiavi dell’amore e di dipendere così sia dalla volontà della persona amata sia dal sistema costituito come coppia; quindi, di doversi confrontare con l’angoscia del proprio annullamento e la vergogna di essere stati sopraffatti…La seconda paura è il rovescio della medaglia della prima. Temiamo che la passione faccia emergere in tutta la loro potenza i nostri bisogni insoddisfatti: le privazioni subite, le carenze di accudimento e di amore, le frustrazioni dei nostri desideri, le occasioni che ci sono state negate. Quindi, abbiamo paura che questa consapevolezza ci spinga alla ribellione, al cambiamento traumatico della nostra vita e del nostro mondo, col rischio di doverci confrontare con l’orrore della colpa, del disordine, del caos. Grazie alla ricca esperienza clinica e alla sterminata visione culturale, Nicola Ghezzani apre in queste pagine il variegato ventaglio delle paure e delle difese nei confronti dell’amore: anoressia sentimentale e inibizione sessuale, tendenze conflittuali e giochi di potere all’interno della coppia, dipendenza affettiva e co-dipendenza, personalità timide e insicure o manipolatorie e aggressive fino alla violenza, alla sopraffazione, al sadismo. In questo libro, rigoroso come un saggio e semplice come un manuale, la paura di amare ci si mostra in tutta la sua estensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.