Donne sole e principi azzurri. Modelli, incontri e contraddizioni della vita amorosa

Donne sole e principi azzurri. Modelli, incontri e contraddizioni della vita amorosa: Quante donne credono ancora allo stereotipo del principe azzurro? Quante invece si convincono dell’importanza della propria autonomia? Scopriamolo insieme nel libro di questa settimana.

Le donne di oggi credono ancora allo stereotipo del principe azzurro? Sembra proprio che, nonostante il desiderio di indipendenza e di autonomia lo abbia portato verso la convinzione che tutto sommato una vita è possibile anche da sole, il sesso femminile porta dentro sé innumerevoli contraddizioni, che restano sospese fra il desiderio di ritrovare nel tempo una figura maschile accanto e la volontà di convincere e convincersi che è meglio da sole. Naturali controsensi dell’amore o problematiche sorte solo in epoca moderna?

La figura del Principe azzurro è un arcaismo evidente, che sembra fuori moda. Invece continua a personificare l’idea della complementarietà, dell’associazione delle differenze, anche per la donna intraprendente e autonoma di oggi. In questo affresco che ricostruisce comportamenti amorosi, fantasie e attese riposte nell’incontro con l’uomo, sono le donne sole a raccontarsi in prima persona, a delineare un quadro sfaccettato e complesso in cui, dentro la scelta dell’indipendenza, emergono desideri, pregiudizi, contraddizioni. Anche quando gli incontri sul web sembrano cancellare stereotipi e inibizioni, l’amore senza la famiglia o fuori dalla coppia resta un percorso irto di ostacoli, impone un lavoro sul sé. Perché la vita in coppia, ma anche quella da sole, porta a uno sdoppiamento: due parti di sé sono in guerra tra loro senza che l’una riesca a prevalere sull’altra. Vivere da soli è sempre una vita in due, anche quando non esistono più modelli di vita privata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.