Categorie
Consigli

Come Gestire i Litigi di Coppia

Poter godere di una relazione onesta, sincera e felice è possibile spesse volte è naturale che nascano dei litigi di coppia, ma bisogna imparare ad esprimere le emozioni in maniera sana e costruttiva.

Litigi di Coppia: Come Affrontarli

All’interno di una coppia non mancano mai le incomprensioni che possono sfociare in litigi, da gestire in maniera ponderata, proprio per evitare rancori e malumori che minano la serenità quotidiana.

Ma riguardo ai litigi di coppia come affrontarli in modo intelligente? La prima cosa da sapere è che i conflitti fanno parte delle relazioni ma non devono prendere mai il sopravvento. In molti casi possono rappresentare un’interessante opportunità di crescita per vivere la relazione con maggiore consapevolezza e maturità.

Quando si presenta un problema di coppia ognuno sarà chiamato ad assumersi le proprie responsabilità e a trovare una soluzione che possa soddisfare le reciproche esigenze. Invece di analizzare le mancanze e i difetti dell’altro, bisogna chiedersi cosa si sta realmente facendo per mantenere salda l’unione.

Non bisogna commettere l’errore di arrivare a conclusioni affrettate, ad esempio esprimendo opinioni e punti di vista dettati dalla rabbia. Occorre invece imparare a prendersi un periodo di pausa, che servirà a mettere in ordine le idee e a vedere la situazione sotto diverse prospettive.

Analizziamo quindi subito i…

Litigi di Coppia Frequenti

I frequenti litigi di coppia generano tutta una serie di situazioni spiacevoli, anche perché i partner tendono a non rivolgersi la parola per diversi giorni e a disputare persino su cose sciocche e di poco conto.

Litigi di coppia frequenti

I motivi che portano a bisticciare con una certa frequenza sono sicuramente quelli legati all’eccessiva gelosia, perché in tante relazione si crea una sorta di percezione del possesso del tutto controproducente. Il sentimento di gelosia genera insicurezza e mina fortemente i livelli di autostima.

Altri litigi di coppia frequenti sono quelli legati al modo di trascorrere il tempo libero e sul punto è bene far presente che bisogna puntare sull’equilibrio per non avere problemi. Nello specifico è bene avere dei momenti da condividere e quelli individuali in cui i partner possano dedicarsi alle rispettive passioni e attività preferite. Fare tutto insieme può portare a fasi noiose che sfociano in continui disaccordi.

Ci sono poi problemi di coppia continui che interessano la sfera sessuale, specie quando si tende a dare la colpa all’altro o totalmente a se stessi, senza considerare che un problema di intimità riguarda sempre la coppia.

Quando la sessualità manca o non è così appagante si creano criticità e frustrazioni non sempre facili da risolvere, per questo molti finiscono per cercare forti emozioni al di fuori della relazione che possono portare al tradimento.

La mancanza di comunicazione sincera e costante, i rapporti con le famiglie d’origine e la gestione della casa, sono altre ragioni che scatenano litigi continui. Nella maggior parte dei casi i pretesti possono sembrare abbastanza banali, ma nel lungo termine non fanno altro che produrre atteggiamenti di chiusura e disarmonia nel rapporto.

Anche l’educazione dei figli rappresenta un tasto dolente quando nella coppia manca la sintonia sulle decisioni da assumere. In questi casi i partner finiscono per essere completamente irremovibili sulle proprie posizioni. I litigi di coppia possono diventare potenzialmente pericolose a livello emotivo, specie quando avvengono proprio in presenza dei figli e si cercano alleanze con gli stessi. L’immagine della coppia perde progressivamente di credibilità, così come l’autorevolezza genitoriale.

Ecco quindi alcune…

Frasi Usate nei Litigi di Coppia

I litigi nella coppia sembrano seguire un certo copione e infatti molto spesso vengono usate sempre le stesse frasi, finalizzate a far sentire in colpa o a svalutare l’altro. Tante volte si usano tutta una serie di espressioni per evidenziare la propria posizione di vittima e al fine di ferire il partner.

Litigi di coppia frasi

Ecco alcune forme verbali infelici usate nei litigi di coppia e altamente deleterie per una relazione basata sulla reciproca stima:

  • tu non mi capisci’;
  • con tutto quello che ho fatto per te;
  • il mio ex si comportava in questo modo;
  • lo faccio solo per il tuo bene;
  • te ne freghi di me;
  • mia mamma lo cucina così;
  • lascia stare lo faccio io;
  • hai preso dei chili.

Del resto la comunicazione in una coppia è di fondamentale importanza e quando non vengono usate le parole giuste si rischia solo di far scattare molta diffidenza e mancanza di rispetto. Nel momento in cui si offende l’altro il modo di parlare non è più funzionale e si cade nella trappola delle ripicche.

Per superare i litigi di coppia potrebbe essere utile abbassare la guardia di fronte alle provocazioni e rispondere con un po’ di ironia. Questa strategia che nella maggior parte dei casi offre buoni risultati purtroppo molto spesso viene completamente dimenticata.

Ma analizziamo una casista sempre più frequente e che fa male alla coppia…

Litigare e Non Parlarsi per Giorni: Ecco Perché è Sbagliato

Non c’è nulla di più brutto che di litigare e non parlarsi per giorni. A volte si crede che la discussione porti al bisticcio per via dell’argomento trattato, in quanto pensate o inopportuno.

In realtà la motivazione è da ricercare nel fatto che l’altra persona ha delle vedute differenti dalle nostre ed è il modo in cui vengono messe in evidenza che fa scattare i problemi. In situazioni di litigi di coppia è normale sentirsi contestati e minacciati. A questo punto si presenta il naturale istinto, cioè quello di scappare come farebbero gli animali in natura, ovvero di non voler affrontare la situazione di petto per paura del conflitto.

Litigare e non parlarsi per giorni non è mai la soluzione giusta, ma invece è più costruttivo prendere atto della situazione, senza per forza voler modificare il punto di vista dell’altro.

Quando le nostre idee non riescono a convincere il partner non c’è nulla da temere ma bisogna imparare ad essere più indulgenti. Anche la persona che abbiamo davanti può andare in confusione e reagire convulsamente. Accettare questi aspetti vuol dire concentrarsi solo sulle cose davvero importanti e che la vera ricchezza di una relazione sta proprio nel confronto, ed in questo modo eviterete al più possibile i litigi i coppia.

Per evitare di litigare continuamente e di non rivolgersi la parola per giorni bisogna semplicemente capire quando arriva il momento di smettere con i battibecchi.

Quando si dicono tante cose inutili e di poco conto è bene individuare la reale motivazione e cercare di risolvere il problema a monte. Questo sistema, lungi dal compromettere il legame, potrà solo intensificarlo e accrescere la sintonia.

Litigi di Coppia: Quanto Giovano all’Intimità

Quando dovrebbe litigare in media una coppia? A questa domanda non vi è un’unica risposta, visto che dipende dai partner e dalla relazione in genere.

Secondo uno studio britannico però sembra che la maggior parte delle coppie discuta ben 312 volte all’anno.

Ma è proprio grazie a queste discussioni e ai litigi che tuttavia le coppie registrano un maggior successo sotto le lenzuola.

Come spiegato dalla psichiatra di New York Gail Saltz i litigi e le incomprensioni di coppia rappresentano a tutti gli effetti il simbolo di una relazione che gode di un’ottima salute.

Per mezzo dei litigi di coppia infatti è possibile affermare con maggiore convinzione i sentimenti reciproci e questo permette di influenzare in modo positivo la vita sessuale.

Poter litigare aiuta ad avere un grande raggio di manovra che nessun tipo di conflitto può compromettere e dimostra che le persone coinvolte sono sicure e decise.

Il Litigio di Coppia come Strumento di Comunicazione Costruttiva

I litigi di coppia possono essere un semplice momento di sfogo utile a superare i nocivi momenti di routine quotidiana. Sia nell’uno che nell’altro caso esso offre ai due partner un’occasione di confronto.

Nella coppia, così come in ogni altro rapporto umano, la comunicazione è fondamentale e fornisce l’opportunità di scambio creando a volte un incontro e altre volte uno scontro. Sebbene il litigio inciti spesso uno dei due partner a mollare la presa, istigandolo alla separazione o al consueto “tira e molla”, alcune volte può ritornare utile proprio in momenti di crisi sentimentali. Quando una coppia sente il bisogno di evasione e di cambiamento infatti litigare può fungere da valvola di sfogo che attiva un dialogo costruttivo, attraverso il quale i due compagni condividono i pensieri personali senza nascondersi ma soprattutto senza trattenersi tutto dentro. E anche se la rabbia spinge a pronunciare parole dure e insulti che fanno male e feriscono chi li riceve spesso senza un valido motivo e se in alcuni casi questa sincerità potrà essere deleteria per la relazione e foriera di drastiche decisioni, non è sempre possibile imputarla di crisi nel rapporto.

Se ci si sofferma un istante infatti si riesce a comprendere come questo scontro verbale in realtà sia più benefico rispetto al silenzio, carico di risentimenti e di angosce che restano nascoste e irrisolte. A ciò si aggiunga la velocità della vita quotidiana che essendo sempre più frenetica non viene in soccorso alla coppia, mantenendo i partner sempre più distanti tra loro.

Ecco allora che i litigi di coppia arrivano in tempo a scaricare lo stress come un’arma di difesa da utilizzare in casi di problemi per trovare una soluzione adeguata alle esigenze di entrambi i compagni. Questo concetto è fondamentale all’interno della convivenza, nella quale ogni piccolo gesto serve a rendere più piacevole il tempo da trascorre insieme.

Si faccia attenzione però a non esagerare, perché il litigio diventa costruttivo solo nel caso in cui spinge ad un’analisi del comportamento e del pensiero, che può permettere anche ai partner di deporre l’ascia di guerra per riconciliarsi e riscoprire la loro intimità di coppia.

Ma adesso vediamo quali sono…

Le 5 Ragioni per Cui si Litiga di Più in Una Coppia

“L’amore non è bello se non è litigarello” dice un noto proverbio e in una coppia, si sa, le dispute e le discussioni alle volte sono all’ordine del giorno. “Gli scontri” paradossalmente, servono anche a mantenere vivo un rapporto, ma occorre fare attenzione quanto diventano frequenti, o sono causati da motivi banali.

Ma quali sono le cause più futili che portano i litigi di coppia? Eccone elencate alcune:

  • Mi ascolti quando ti parlo? La poca attenzione che il partner presta alle nostre parole è la causa principale di molti litigi. Occorre tener presente che non si può ottenere sempre la massima attenzione. 
  • Non sei mai puntuale! La donna è ritardataria per eccellenza, l’uomo, dal canto suo, ritarda nelle occasioni meno opportune. Più che litigare rovinandovi una serata, cercate di trovare un compromesso.
  • Se non ci fossi io… Sono molte le donne in carriera che hanno bisogno di una mano in casa, ma quando si incontra “l’uomo viziato”, che non alza nemmeno un dito, questo diventa davvero difficile. Smettere di occuparsi delle sue cose potrebbe essere una soluzione al problema.
  • Dove andiamo? Domanda fatidica fatta nel momento in cui si deve scegliere dove andare a cena o in vacanza. Se non si ha una meta comune, accontentate il vostro partner per questa volta. La prossima sarà la vostra scelta a prevalere.
  • Ma davvero sei stato/a con quella/o lì? La gelosia retroattiva non trova fondamento nel presente, poiché il passato del vostro partner non si può cancellare, così come il vostro del resto. Godetevi la vostra storia: se sta con voi un motivo ci sarà.

Ma vediamo anche quali sono…ù

Le 6 Cose da Non Fare dopo Un Litigio di Coppia

Esistono diversi e svariati consigli per limitare le cause dei litigi di coppia per cercare di andare d’accordo con il proprio partner, ma pochi sono quelli che spiegano cosa fare e non dopo la crisi.

Il nervosismo e lo stress inducono spesso a perdere la calma anche con chi si vuole bene, a tal punto da non capire il vero motivo che spinge a prendere delle posizioni discordanti a quelle della persona che vi sta di fronte.

Questo non giustifica il litigio come un mezzo di sfogo, anche se attraverso di esso si riesce a comunicare sinceramente e disinvoltamente; ma ciò dovrebbe indurre ognuno ad un’autoriflessione che calmi gli animi e spinga al dialogo.

Dopo un periodo di stasi si torna sempre a litigare e si cerca di avere ragione sull’altro che non riesce ad ascoltare, preferendo attaccare. Una volta che la crisi è avvenuta, conviene però non rincarare la dose e ricordare di non fare 6 semplici mosse.

  • Un “mi dispiace” è ben accetto, ma non sufficiente a mettere la pace tra le due parti. Spingetevi oltre e utilizzate delle parole dolci o dei gesti semplici, ma efficaci che riconquistino l’attenzione dell’altro. 
  • Questo vi spinga a non tenere il broncio e a capovolgere la situazione stendendo i nervi, rilassandovi e dirigendo i pensieri altrove. 
  • Nel caso in cui l’altro vuole riaprire il litigio, provate a non buttare benzina su un fuoco che è già acceso, ma anzi aprite la mente e cercate di comprendere le ragioni di chi vi sta di fronte.
  • A questo punto non cercate più scuse per litigare e proiettate la discussione su un altro fronte, quanto più possibile neutrale che vi dia la possibilità di un chiarimento.
  • Non date sfogo dunque alla vostra ira e non provocate l’altro con insulti che non vi aiuteranno a mettere una pietra sopra, aumentando lo stato di tensione già presente nell’aria.
  • Dopodiché non concedetevi subito ad un post litigio di passione, ma allontanate da voi l’idea di un po’ di intimità dopo la crisi. In questo modo avrete il tempo per riflettere e la giusta dose di serenità per dialogare con chi amate.

Provare non nuoce e litigare può spingere a un chiarimento.

Ma in certo casi però, diventa oppurtuno…

Lasciarsi per i Troppi Litigi

Far durare un rapporto di coppia richiede un certo impegno e molta costanza. Sicuramente l’equilibrio è alla base di una relazione che funziona, per questo bisogna in ogni modo evitare le discussioni inutili e che non portano a nessuna conclusione costruttiva.

Lasciarsi per i troppi litigi

Quando i disaccordi diventano ingestibili sarà inevitabile lasciarsi per troppi litigi e a quel punto cercare di ristabilire un’armonia si rivela molto complicato.

Siamo tutti in grado, anche se in maniera del tutto inconsapevole, di fare del male all’altro e quando si è sopraffatti dalle emozioni negative, anche se mossi dalle migliori intenzioni, è facile compiere passi falsi o pronunciare frasi che possono ferire.

Il consiglio è quello di lasciar correre anche nel momento in cui si è fermamente convinti di essere nel giusto o che il proprio punto di vista sia davvero quello corretto.

Il compagno potrebbe considerare altrettanto valido il suo punto di vista e questo dato di fatto deve essere semplicemente accettato con la massima serenità, senza sentirsi incompresi e messi con le spalle al muro.

Tante volte i conflitti più accesi si verificano perché non si è in grado di ascoltare il proprio partner. Ecco perché, prima di pronunciare il proprio verdetto, bisogna fare un riassunto di ciò che ha detto l’altra persona, in maniera da formulare pensieri più consoni, evitando di farsi prendere dall’impulso o dalla rabbia del momento.

Durante i momenti particolarmente stressanti è fondamentale dimostrare amore, quindi esprimere frasi rassicuranti, di affetto e apprezzamento. In linea generale, infatti, diventa più semplice accogliere l’opinione dell’altra persona quando questa dimostra preoccupazione e interesse.

Mettendo in pratica questi piccoli suggerimenti si riescono a comunicare chiaramente e con molta calma anche i concetti che sembrano più complessi. Si tratta di un lavoro duro ma che porterà una piacevole sensazione di benessere, nonché una ventata di positività nella coppia.

Ma vediamo subito cosa ne pensano gli esperti!

Litigi di Coppia e Psicologia: Parola agli Esperti

I litigi di coppia in psicologia sono stati ampiamente analizzati sotto diversi fronti. A detta degli esperti le discussioni possono sorgere per motivazioni esterne o interne alla coppia. Spesso influiscono problemi lavorativi, familiari, sessuali, sociali, economici e molto altro. In ogni caso imparare a gestire le emozioni, evitando di etichettare l’altro, è il primo passo per stare assieme in modo sano.

Questo non vuol dire che bisogna necessariamente evitare a tutti i costi un conflitto, ma per non accumulare rabbia e risentimento è bene favorire un confronto pacifico, imparando a sfruttare le diversità di vedute come una ricchezza per crescere. Un punto di vista differente dal proprio non può che allargare gli orizzonti al fine di evolvere positivamente.

Attenzione anche a non rivangare il passato che finirà solo per scatenare un litigio così aspro in cui la coppia difficilmente potrà uscirne indenne. Quando si affronta un problema gli psicologi raccomandano di restare ancorati al presente, specificando le motivazioni attuali e introducendo l’argomento con frasi del tipo ‘vorrei parlarti di’.

Se la questione dei litigi di coppia è complessa, è meglio dividerla in micro punti. Ad esempio se la ragione del litigio è la scarsa collaborazione domestica, si possono affrontare nell’ordine le mansioni che riguardano la cucina, il bucato e le pulizie quotidiane. Infine il litigio intelligente si basa sempre sul compromesso e non deve mai sfociare in una guerra senza fine.