Categorie
Consigli

Masturbazione Femminile, Quali Sono le Tecniche dell’Autoerotismo?

La masturbazione femminile è un atto naturale praticato dalle donne in svariate circostanze: vediamo tutto quello che c’è da sapere in merito all’autoerotismo

Così come per quella maschile, la masturbazione femminile è un atto che assume molteplici aspetti e che viene praticato da una percentuale di donne superiore a quanto si possa immaginare. 

Secondo una ricerca svolta da Focus nel 2017, che ha intervistato i suoi lettori mediante un pratico quiz telematico, il 68% della popolazione femminile ha ammesso di praticare l’autoerotismo almeno una volta alla settimana, mentre la restante percentuale si suddivide tra coloro che praticano la masturbazione con meno frequenza, circa una volta al mese, così come vi sono anche donne che hanno sostenuto di non praticarla affatto.

La ricerca ha anche messo in risalto degli ulteriori dati molto importanti: le ragazze che si masturbano sono in quantità leggermente inferiore rispetto alle donne, specialmente quelle che si avvicinano al periodo della menopausa, le quali praticano l’autoerotismo con maggior frequenza. 

Molte delle donne che vogliono sperimentare il piacere che deriva da questa pratica vanno alla ricerca di una guida masturbazione femminile che sia completa e che permetta loro di provare un vero e proprio momento di goduria intenso, quasi liberatorio, soprattutto se i rapporti sessuali con un partner, sia di sesso maschile che femminile, sono poco frequenti.

La ricerca del piacere dell’orgasmo femminile, a volte inesistente, spinge le ragazze e donne mature a masturbarsi, dato che l’intensità provata da quel momento raggiunge dei picchi abbastanza elevati. 

Ma come deve essere praticata la masturbazione femminile affinché si possa provare un piacere intenso e altamente soddisfacente?

Continua a leggere per scoprirlo.

Le Tecniche di Masturbazione Femminile 

Parlare di autoerotismo per alcune donne è molto imbarazzante, anche perchè non tutte ammettono di andare alla ricerca di video masturbazione femminile online per darsi piacere.

tecniche di masturbazione femminile

Purtroppo molte volte capita di imbattersi in filmati dai contenuti poco convincenti e di bassa qualità, dove la donna viene trasformata solo ed esclusivamente in oggetto, e la ricerca del piacere passa quasi in secondo piano. 

Questo accade perché la maggior parte delle volte questi filmati sono destinati ad un pubblico maschile invece che essere intesi come strumento di guida per aiutare le donne a provare dei giusti metodi su come eccitarsi ed arrivare facilmente all’orgasmo. 

Ma addentrandoci nella parte pratica, un quesito sorge spontaneo: come si masturba una donna?

Le tecniche di masturbazione femminile sono tutte differenti tra di loro ma ognuna di esse ha un punto in comune, ovvero conoscere perfettamente l’apparato sessuale e i suoi punti maggiormente erogeni: masturbarsi vuol dire riuscire a trovare quei punti dove il semplice contatto riesce a provocare quella sensazione di piacere e goduria che spinge una donna a proseguire nello svolgimento di quella pratica. 

La donna che si masturba è colei che riesce a provare momenti di goduria che sono assai intensi e che riescono a soddisfare le proprie necessità sessuali. 

Soffermiamoci quindi sul come.

Vai al prossimo capitolo.

Autoerotismo Femminile, Come Fare? 

Per riuscire a provare quel momento di piacere la donna deve, come prima cosa, essere completamente rilassata: in questo modo è possibile per la stessa riuscire a concentrarsi sui vari metodi di masturbazione femminile che meglio si adattano alle proprie esigenze. 

autoerotismo femminile come fare

La masturbazione femminile può essere effettuata sia mediante l’utilizzo delle mani, ovvero usando una tecnica che può essere definita come naturale al massimo, oppure degli oggetti per la masturbazione femminile che non necessariamente sono sinonimo di acquisto presso determinati negozio. Questo significa che anche un cuscino, se utilizzato in maniera adeguata, può divenire uno strumento utile per masturbarsi, mettendo quindi in secondo piano l’idea di acquistare vibratori oppure altri oggetti particolari presso i sexy shop, seppur questi strumenti riescano effettivamente a rendere l’autoerotismo femminile maggiormente intenso. 

Come ci si masturba

Che si utilizzino determinati oggetti, oppure quelli comuni presenti in casa propria o con le mani, il segreto di un orgasmo femminile grazie alla masturbazione deriva dal contatto semplice, delicato e soprattutto lento: la masturbazione deve essere consumata con estrema calma e facendo in modo che la donna che pratica questo atto possa godere di ogni singolo contatto col suo apparato sessuale.

Generalmente la masturbazione femminile viene effettuata stimolando il clitoride delicatamente, affinché l’organo sessuale possa iniziare a provocare quella sensazione di eccitazione che consente di proseguire nell’atto erotico. 

Quindi sintetizzando, per riuscire a provare un piacere è importante che: 

  • la donna sia completamente rilassata; 
  • non abbia fretta durante l’esecuzione dell’atto;
  • si ponga in una posa che le permette di rilassarsi ulteriormente, quindi meglio se sdraiata; 
  • pensi ad atti sessuali che la eccitano maggiormente, a un partner col quale vorrebbe fare sesso o altri elementi che le provocano maggior piacere; 
  • stimolarsi delicatamente includendo fasi dove il contatto è leggermente più forte, affinché il grado di piacere possa essere superiore rispetto a quello standard; 
  • stimolarsi nei punti giusti affinché sia possibile raggiungere l’orgasmo. 

Si tratta quindi di una serie di passaggi grazie ai quali la masturbazione potrà essere migliore e soprattutto in grado di soddisfare tutte le proprie necessità. 

Questa pratica può essere svolta anche quando la donna è incinta, visto che l’autoerotismo in gravidanza non è vietato, ma anzi consente di placare le proprie voglie.

Masturbarsi fa Male? 

Una delle motivazioni che spesso blocca le donne nel praticare l’autoerotismo femminile consiste nel fatto che si suppone che tale pratica arrechi dei danni al proprio apparato genitale, nonché sia una pratica che deve essere riservata agli uomini. 

masturbarsi fa male

Una recente ricerca e studio svolti presso l’Università di Sidney sostengono invece che la masturbazione femminile fa bene e questo poiché: 

Questi sono alcuni dei diversi benefici che potranno essere ottenuti dalle donne che si masturbano: pertanto sostenere che l’autoerotismo femminile sia sinonimo di complicazioni per l’apparato sessuale, oppure che causi danni agli altri organi rappresenta solo la classica voce di corridoio atta a mettere in cattiva luce un atto naturale e far sentire a disagio le donne che lo praticano con regolarità.

Donne che si Masturbano: Perché è Ancora un Tabù? 

Seppur l’autoerotismo femminile sia naturale, le donne mature che si masturbano difficilmente ammettono di svolgere questa pratica. 

donne che si masturbano

Questo perché, ancora oggi nel XXI secolo, le donne che praticano la masturbazione vengono viste come ninfomani oppure come poco di buono da parte dell’uomo ma anche delle altre donne che non la praticano.

Proprio per questo motivo esistono donne che si masturbano di nascosto e che provano parecchia vergogna nell’ammettere di praticare l’autoerotismo.

Nel nostro Paese le donne italiane che si masturbano non sono di certo assenti ma, anche in questo caso, molte negano di praticare questo atto. Circa l’80% delle donne svolge questa pratica o comunque l’ha effettuata almeno una volta nella propria vita, e per questo motivo nascono anche siti di masturbazione femminile dove sono numerose coloro che condividono la loro esperienza.

Sui vari siti che trattano questo argomento sono presenti anche racconti di masturbazione femminile che offrono alle donne tutte quelle informazioni utili per svolgere correttamente questo tipo di pratica, con l’obiettivo finale di sperimentare quella sensazione di piacere e godere dei benefici che la stessa offre. 

Esistono anche forum di masturbazione femminile dove questa pratica è oggetto di tanti consigli, confronti ed altro. Ovviamente è facilmente intuibile come questi portali siano frequentati da sole donne, seppur non siano assenti profili maschili che fungono da spettatori e che approvano questo genere di atto, ritenuto come naturale. 

Pertanto la masturbazione femminile fa bene e non deve essere sinonimo di vergogna per le donne che decidono di svolgerla.

Cosa ne pensi? Qual è la tua esperienza?