Categorie
Tendenze

Meraviglie del Mondo, Quali sono Quelle Antiche e Moderne?

Conosci tutte le sette meraviglie del mondo antico e moderno? E quelle naturali? Vediamo quali sono nel dettaglio e perché andarle a vedere almeno una volta nella vita

Quante sono le meraviglie del mondo?

Quelle maggiormente conosciute sono le sette meraviglie del mondo antico selezionate direttamente dall’Unesco, che andrebbero visitate almeno una volta nella vita.

Ma non sono le uniche.

In questa guida saranno illustrate quali sono le meraviglie del mondo.

Iniziamo.

Le Sette Meraviglie del Mondo

Quali sono le sette meraviglie del mondo maggiormente conosciute?

le sette meraviglie del mondo

Le 7 meraviglie del mondo sono: La Grande Piramide di Giza (la più antica e l’unica struttura sopravvissuta), i Giardini pensili di Babilonia, il Tempio di Artemide ad Efeso, la Statua di Zeus ad Olimpia, il Mausoleo di Maussollos ad Alicarnasso, il Colosso di Rodi e il Faro di Alessandria. 

Le straordinarie opere d’arte e architettura conosciute come le sette meraviglie del mondo antico servono come testimonianza dell’ingegno, dell’immaginazione e del duro lavoro di cui gli esseri umani sono capaci. Sono anche, tuttavia, i ricordi della capacità umana di disaccordo, distruzione e, possibilmente, abbellimento. 

Esaminiamole una per una:

  • Grande piramide di Giza, Egitto. Le Grandi Piramidi, situate a Giza sulla riva occidentale del fiume Nilo a nord del Cairo, sono l’unica meraviglia del mondo antico sopravvissuta fino ai giorni nostri. Le tre piramidi-Khufu (Cheope), Khafra (Chephren) e Menkaura (Mycerimus) furono costruite tra il 2700 aC e il 2500 aC come tombe reali. Il più grande e impressionante è Khufu, che copre 13 acri e si ritiene contenga più di 2 milioni di blocchi di pietra che pesano da due a 30 tonnellate ciascuno. Per più di 4000 anni, Khufu regnò come l’edificio più alto del mondo.
  • Giardini pensili di Babilonia. Secondo gli antichi poeti greci, i giardini pensili di Babilonia furono costruiti vicino al fiume Eufrate nell’Iraq moderno dal re babilonese Nabucodonosor II intorno al 600 aC Si dice che i giardini siano stati piantati a un’altezza di 75 piedi nell’aria su un enorme terrazza in mattoni quadrati che è stata disposta in gradini come un teatro. Il re avrebbe costruito i giardini imponenti per alleviare la nostalgia della sua amante Amytis per la bellezza naturale della sua casa in Media (la parte nord-occidentale dell’odierna Iran). Più tardi gli scrittori descrissero come le persone potessero camminare sotto gli splendidi giardini, che riposavano su alte colonne di pietra. Gli scienziati moderni hanno dedotto che, per sopravvivere, i giardini avrebbero dovuto essere irrigati usando un sistema costituito da una pompa, una ruota idraulica e cisterne per trasportare l’acqua dall’Eufrate a molti metri di altezza.
  • Statua di Zeus ad Olimpia. La famosa statua di Zeus fu realizzata dallo scultore ateniese Fidia e completata e collocata nel tempio di Zeus ad Olimpia, sede delle antiche Olimpiadi, intorno alla metà del V secolo aC La statua raffigurava il dio del tuono seduto a petto nudo in un trono di legno. Alzando i braccioli dei troni c’erano due sfingi scolpite, creature mitiche con la testa e il petto di una donna, il corpo di leone e le ali di un uccello. La statua di Zeus era riccamente decorata con oro e avorio. A 40 piedi, era così alto che la sua testa quasi toccò la cima del tempio.
  • Tempio di Artemide ad Efeso. C’era in realtà più di un Tempio di Artemide: una serie di diversi altari e templi fu distrutta e poi restaurata nello stesso sito a Efeso , una città portuale greca sulla costa occidentale della moderna Turchia. La più favolosa di queste strutture erano due templi di marmo costruiti intorno al 550 aC e 350 aC, rispettivamente. Il primo è stato progettato dall’architetto cretese Chersiphron e suo figlio Metagenes e decorato da alcuni dei più famosi artisti del mondo antico. L’edificio bruciato il 21 luglio 356 aC, secondo la leggenda la stessa notte che Alessandro Magnosono nato. Circa sei anni dopo, fu iniziata la costruzione di un nuovo tempio per sostituirlo.
  • Mausoleo di Alicarnasso. Situato nell’attuale Turchia sud-orientale, il Mausoleo di Alicarnasso era una tomba costruita da Artemisia per il marito Mausolo, il re della Carnia in Asia Minore, dopo la sua morte nel 353 aC Mausolo era anche il fratello di Artemisia e, secondo la leggenda, era così addolorata al suo passaggio che mescolava le sue ceneri con l’acqua e le beveva oltre a ordinare la costruzione del mausoleo. Il mausoleo massiccio è stato realizzato interamente in marmo bianco e si pensa sia stato alto circa 135 piedi.
  • Colosso di Rodi. Il Colosso era un’enorme scultura in bronzo del dio sole Helios, costruita dai Rodi per 12 anni nel III secolo aC. La città fu l’obiettivo di un assedio macedone all’inizio del IV secolo aC e, secondo la leggenda, i rodi vendettero gli strumenti e le attrezzature lasciate dai macedoni per pagare il Colosso. Progettata dallo scultore Chares, la statua era, a 100 piedi, il più alto del mondo antico. Fu completato intorno al 280 aC e rimase per sessanta anni fino a quando non fu rovesciato in un terremoto.
  • Faro di Alessandria. Il Faro di Alessandria era situato su una piccola isola chiamata Pharos vicino alla città di Alessandria. Progettato dall’architetto greco Sostratos e completato intorno al 270 aC durante il regno di Tolomeo II, il faro contribuì a guidare le navi del Nilo in entrata e in uscita dal porto occupato della città. 

Passiamo adesso alle 7 meraviglie del mondo attuali.

Sette Meraviglie del Mondo Moderno 

Le nuove sette meraviglie del mondo, riselezionate dall’Unesco, comprendono: 

sette meraviglie del mondo moderno

  • La Grande Muraglia cinese è un muro di 2.400 km che si estende lungo il lato meridionale della pianura mongola cinese. Fu costruito nel 3 ° secolo dall’imperatore Ch’in e fu aggiunto da successive dinastie. Il muro fu costruito per fermare l’ingresso dei nomadi del nord in Cina. Questo notevole monumento è così lungo che può essere visto dalle stazioni spaziali.
  • Il Taj Mahal è un mausoleo in marmo bianco, situato sulle rive del fiume Yamuna ad Agra. Il mausoleo è l’epitome dell’architettura islamica indiana, ed è stato costruito dall’imperatore Mughal Shah Jahan in onore di sua moglie, Mumtaz Mahal. Il Taj Mahal fu completato nel 1643 e rimane uno degli edifici più impressionanti mai creati dall’uomo.
  • Il Machu Picchu del Perù è l’antico sito Inca scavato dall’esploratore americano Hiram Bingham nel 1911. Il sito si trova in un’area elevata, con il fiume Urabamba che scorre al di sotto. Il Machu Picchu era una città precolombiana e, anche dopo centinaia di anni, il sito è rimasto intatto. La città servì come rifugio di montagna per Pachacuti Yupanqui, il sovrano degli Incas, durante il XV secolo. Le rovine presentano alcuni disegni architettonici spettacolari, come sistemi di terrazzamenti e monumenti religiosi.Il Chichen Itza è un’antica città fondata durante la civiltà Maya. Si trova nella parte settentrionale della penisola dello Yucatan e una volta era una delle principali città Maya. Le strutture di Chichen Itza presentano un mix di stili architettonici, tra cui quelli messicani e Puuc.
  • Il famoso Colosseo di Roma è un’altra struttura imponente con un grande significato storico. Questo grande anfiteatro fu costruito dall’Impero Romano nel I secolo e poteva ospitare circa 50.000 spettatori in passato. Molti combattimenti tra gladiatori si svolgevano nel Colosseo.
  • La sesta meraviglia del mondo moderno è una vecchia rovina in Giordania conosciuta come Petra. Petra era la capitale dei Nabatei durante il IV secolo e per lungo tempo servì anche da centro religioso per il mondo arabo. Centinaia di vecchie strutture si trovano ancora nel sito giordano di Petra, tra cui Khazneh el-Farun e El Deir.
  • La settima meraviglia del mondo è l’iconica statua del Cristo Redentore di Rio de Janeiro. Questa imponente statua è alta 130 piedi ed è arroccata sulla cima del Monte Corcovado. È un simbolo del cattolicesimo romano in Brasile.

Ma non vi sono solo meraviglie nel mondo architettoniche: scopri quali sono le 7 meraviglie del mondo naturali nel prossimo capitolo.

Le Sette Meraviglie del Mondo Naturale

Le sette meraviglie del mondo naturali comprendono tutti e 7 i continenti.

le sette meraviglie del mondo naturale

Tra queste abbbiamo:

Ottava Meraviglia del Mondo

Sigiriya, rappresenta una delle 8 meraviglie del mondo, considerata Patrimonio Mondiale dell’Umanità; è famosa per i suoi affreschi pre-cristiani del V secolo. Situata nel distretto di Matale, nel mezzo del famoso triangolo culturale dello Sri Lanka, Sigiriya è un’antica fortezza di roccia e rovine di un palazzo circondato dai resti di una vasta rete di giardini e bacini artificiali.

Seconte te, quale luogo oppure opera dovrebbe essere considerata una delle meraviglie del mondo e perché?