Categorie
Consigli

Come Fare il Primo Passo e Perché Lui o Lei non Si Fa Avanti?

Fare il primo passo non è sempre facile e per questo è importante chiarirsi le idee e sapere come agire

1. Il Primo Passo: Cosa si Intende e Come Farlo

Oggigiorno, fare la corte a una ragazza sembra essere diventata un’azione sempre più rara tra i ragazzi. Anzi, occorre constatare che sono sempre di più le ragazze che amano giocare d’anticipo, tuffandosi. Di conseguenza, la soglia tra i comportamenti maschili e quelli femminili sembra essersi decisamente assottigliata. Che siano questi gli effetti delle pari opportunità? Beh, può darsi.

Sta di fatto che, se l’uomo non si sente sicuro, se non sospetta che dietro ci sia un interesse, non sempre rischia. Forse sarebbe il caso di comunicargli qualche cenno di interesse, affinché quest’ultimo possa fare il primo passo.

Cosa vuol dire fare il primo passo? Per primo passo in amore si intende prendere l’iniziativa e manifestare un dichiarato interesse nello scoprire una determinata persona. Come già detto, in genere, questa prima mossa spetterebbe all’uomo. Per fare il primo passo, è opportuno avere un buon controllo sulla propria personalità e sulla propria vita, apparendo del tutto naturali e stando alla larga da ogni sorta di stress o di preoccupazione.

Sostanzialmente, molti rapporti di coppia si dimostrano di successo, perché c’è chi ha saputo fare il primo passo in amore in maniera convinta, dimostrandosi sicuro di sé.

Chiaramente, in fase iniziale, specie se si ha scarsa esperienza oppure se si ha un carattere introverso e timido, non è sempre facile prendere l’iniziativa. Per fare il primo passo in amore, quindi, occorre anche sapersi sbloccare. Ma nel momento in cui questa strada non sarà più nuova, le cose si dimostreranno di sicuro meno complesse. Nel momento in cui si chiede a una donna oppure a un uomo di uscire per la prima volta, è necessario pensare che non c’è proprio nulla da perdere. Perché non provarci? Il segreto per il successo su come fare il primo passo sta nel non mettersi a pensare più di tanto, ma di agire quanto prima.

Adesso sicuramente ti starai chiedendo…

Chi Deve Fare il Primo Passo?

Detto che per molti le regole della cavalleria appaiono quasi demodé, c’è da dire che è l’uomo deve fare il primo passo in amore. Anche se nel corso degli anni, la donna ha acquistato maggiore autonomia rispetto al passato, tocca all’uomo fare la proposta.

Chi deve fare il primo passo

A prescindere dalle tradizioni, nel momento in cui l’uomo è invaghito di una donna o palesa un certo interesse, deve sapersi fare in avanti nelle misure giuste. Non deve apparire affatto come uno stalker, altrimenti la sua insistenza non gli farà ottenere i risultati desiderati.

L’uomo deve fare il primo passo e la donna deve farsi un po’ desiderare, ma senza esagerare. Rendere la situazione più sfidante e stimolante è cosa buona e giusta. L’importante, però, è non tirare la corda in riferimento a chi deve fare il primo passo, altrimenti c’è il rischio che si spezzi.

E se volesse essere la donna a fare il primo passo?
Continua a leggere!

Fare il Primo Passo Con un Uomo: Ecco Spiegato come Fare

Discostandosi dalle tradizioni e dagli stereotipi, spesso sono le donne che intendono fare il primo passo con un uomo. In tal senso, sono davvero in molte che si chiedono come muoversi o più precisamente come fare il primo passo in amore. La comunicazione non verbale gioca un ruolo di cruciale importanza.

Ogni ragazza che fa il primo passo, nel momento in cui prende l’iniziativa è solita stabilire un contatto visivo con l’altra parte. Questa fase è decisiva: lo sguardo deve essere sicuro e l’azione va fatta senza annoiare la controparte.

Le donne che fanno il primo passo, poi, devono avere l’abilità di saper esporre le loro argomentazioni senza alcuna esitazione e nella maniera più chiara. In questo modo, si trasmette l’immagine di una donna sicura di sé. E agli uomini la cosa piace. Quando ci si conosce, però, la flessibilità è importantissima: fare il primo passo con un uomo vuol dire anche tenere presente che gli interessi tra le parti possono differire. Quindi, è scelta saggia cercare di trovare un compromesso che dia massima soddisfazione a entrambi. La ragazza che fa il primo passo potrebbe spuntarla in più occasioni, se davvero lo volesse. Tuttavia, a lungo andare la cosa risulterebbe davvero noiosa.

Che si tratti di prendere un caffè insieme, appuntamento all’insegna della sobrietà, o una birra, rendersi uniche e speciali è un’ottima base di partenza. Pranzi e cene, forse all’inizio appaiono un po’ troppo impegnativi. In relazione a come fare il primo passo con un ragazzo, è bene non essere vaghe. Massime del calibro di “una di queste volte ci si vede”, è bene lasciarle perdere. Di converso, è opportuno essere precise, indicando data e luogo dell’appuntamento.

Ma quali sono i modi per spingere un uomo a fare il primo passo?

Continua a leggere…

I Modi per Spingere un Uomo a Fare il Primo Passo

Come spingere un uomo a fare il primo passo? Tra le donne questo interrogativo è più ricorrente di quanto si possa credere.

Come spingere un uomo a fare il primo passo

Prima di tutto, è bene capire l’uomo che si ha dinanzi. Spesso è timido e se non si intende aspettare molto è bene saper scegliere. Il gioco vale la candela? Se la risposta al suddetto quesito è positiva, allora è bene evitare di apparire troppo aggressive o eccessivamente disponibili. L’umo si allontanerebbe. Nel gioco della seduzione, le donne devono condurre l’approccio in maniera indiretta. Occorre saper inviare i segnali giusti e valorizzare il proprio istinto, senza far svanire il mistero. Il potere di uno sguardo è assai forte, perché comunica le intenzioni e le emozioni. Un contatto visivo, breve ma intenso può essere il modo migliore per agganciare l’uomo per cui si nutre interesse. In questo modo, si ridurranno le distanze.

Per ciò che concerne il primo passo, la postura è determinante per invitare l’umo ad avvicinarsi e a creare un contatto fisico. La postura ideale è languida e accogliente: uno sfioramento, anche se involontario, una vicinanza fisica, un gesto sottile possono fare la differenza.

Se l’uomo non dovesse muoversi, nell’ipotesi migliore avrai imparato qualcosa di nuovo.

Come Sbloccare un Uomo Timido

Non va pensato che la timidezza sia una peculiarità esclusivamente femminile; visto che esistono al mondo molti uomini introversi che non riescono a lasciarsi andare facilmente, soprattutto di fronte ad una donna.

Che fare in questi casi? Occorre sapere come sbloccare un uomo timido e agire di conseguenza!

Innanzitutto è utile approcciarci a lui con garbo e rispettare i suoi tempi: pian piano e senza fretta infatti sarà possibile carpire le sue emozioni.
Una volta che si è riusciti ad avere la sua attenzione, per sbloccare un uomo timido bisogna instaurare un dialogo e approfondire un argomento che appassiona entrambi.

Si potrà provare poi a sedurlo con lo sguardo e con il linguaggio del corpo, senza esagerare però, se no si rischia di perderlo del tutto!

Molto spesso però la situazione non è sempre così facile.
Infatti spesso capita che…

Nessuno Fa il Primo Passo: Vediamo Cosa Fare

Le situazioni d’impasse sono in assoluto quelle più temute da uomini e donne. Spesso ci si piace, c’è attrazione o affinità intellettuale. Eppure nessuno fa il primo passo. Cosa fare in queste circostanze?

Entrambe le parti devono avere l’abilità di far capire a chi c’è dinanzi che è proprio lui/lei l’oggetto del desiderio. Comunicare con dolcezza e in maniera inconscia “Sono qui e ti sto aspettando” è il modo migliore per farsi conoscere.

Bisogna avere il talento di guidare l’altro e di lasciare che venga preso in un vortice di piacevoli sensazioni: in questo modo, passare all’azione risulterà molto più semplice. Basterà accennare un semplice sorriso e il gioco è fatto.

In queste casistiche è bene tenere presente che se l’uomo o la donna non fanno il primo passo, non si saprà mai cosa accadrà. Perciò, è bene muoversi con intelligenza.

Repentinamente capita però che prenda il sopravvento…

La Paura di Fare il Primo Passo: Come Sconfiggere il Timore di un Rifiuto

Chi ha un carattere introverso o chi ha vissuto l’esperienza negativa di essere stato respinto, si trova a dover affrontare un ostacolo: sconfiggere il timore di un rifiuto.

Paura di fare il primo passo

In questi casi, di fatto, si avverte sempre una cera paura di fare il primo passo. Che fare? La paura non deve prendere il sopravvento, altrimenti rischia di sabotare i sogni. Bisogna essere il più naturale possibile, partendo dall’idea di fondo che non si può piacere a tutti. Essere respinti, per quanto sia spiacevole, è un’esperienza che capita a tutti: bisogna saper vincere le proprie paure, evitando di procrastinare quelle sfide che contano. Solo uscendo dalla propria comfort zone, ci si può incamminare verso quella che è una novità, ossia la volontà di approcciare la persona per cui si ha un evidente interesse. Le paure possono essere vinte solo se si ha il coraggio di affrontarle e di confrontarsi con loro. Vincere la paura di fare il primo passo, significa uscire da uno stato di inattività e ritrovarsi dinanzi a un cambiamento o a una sfida nuova. Smettere di pensare e di farsi troppe domande. Occorre agire. Il segreto è solo questo.

Ma se invece…

Lei o Lui Non si Fa Avanti per Timidezza: Come Sbloccare le Acque

L’altra parte può essere un po’ timida, introversa o imbranata. Spesso osserva, lascia intendere che c’è interesse, ma non si fa avanti per timidezza e resta indietro.

Che fare in questo caso? Come sbloccare le acque inducendo lui o lei a fare il primo passo? Di escamotage a tema, per avere successo ce ne sono diversi. Se ad esempio ci si saluta, ma non si è ancora approfondita la conoscenza, perché non provare ad avvicinarsi e a dirgli “ciao”, magari sorridendo. Il sorriso crea empatia e distensione. Frequentando lo stesso posto, ad esempio un locale, il quartiere, l’ufficio, è bene guardarsi negli occhi e poi “attaccare bottone”. Rompere gli indugi e apparire naturali e sciolti è il modo migliore per approcciare chi c’è davanti. Dopo una conoscenza iniziale, una frase del tipo “sono stato molto bene con te” è il modo migliore per sbloccare le acque.

Ma può capitare anche che…

Un Ragazzo Dimostra Interesse, ma Non Fa il Primo Passo

Spesso, ci si trova a che fare con il caso del ragazzo che non fa il primo passo. Nonostante lui dimostra interesse, non si fa avanti. Come mai? Pur essendoci feeling, pur avendo trascorso una bella serata, il mare appare piatto. A volte, poi, lui sparisce e si fa vivo di rado. A volte, occorre saper fare anche un po’ di sana autocritica. Magari si appare un po’ troppo forte e lui è in qualità di corteggiatore pacato scappa via impaurito e non prende l’iniziativa. Non sempre le donne forti, indipendenti e cacciatrici hanno successo. Spesso, le si teme e il ragazzo può finire per rifugiarsi nella sua comfort zone, magari senza correre il rischio di essere rifiutato. Molte volte, le ragazze quando conoscono un tipo interessante, si pongono mille interrogativi e vorrebbero subito delle risposte per capire se l’interesse è concreto. Per fargli fare il primo passo, occorre mettere lui a suo agio.

Mi Provoca, Flirta, ma Non si fa Avanti. Perché?

Tante volte un uomo flirta ma non si fa avanti. Altre volte, lei provoca ma non si fa avanti. Qui i motivi sono vari.

Flirta ma non si fa avanti

Potrebbe non esserci interesse sentimentale. Magari la serata è stata piacevole. L’altra parte si è comportata in maniera praticamente perfetta. Si è discusso di cose serie e di aspetti evasivi, ma per molti non si riesce ad andare oltre ad un’ottima amicizia. In questi casi, il linguaggio del corpo è indice di ciò che si prova. Se c’è una certa distanza, se il contatto visivo non è stabile, beh si è nella friend-zone.

Capita spesso di passare bei momenti insieme, eppure a cena non si va mai. Al massimo un aperitivo. Forse, lui o lei potrebbero essere già impegnati e magari stanno solo stuzzicando. In questo caso, è bene cercare di capirlo subito e, in caso affermativo, smettere di sognare a occhi aperti.