Gli Amori Briciola

Gli Amori Briciola: Spesso ci ritroviamo nostro malgrado a vivere relazioni asciutte, amori “briciola”: ma di cosa si tratta con precisione? Scopriamolo insieme nel libro di questa settimana.

Non tutti cominciano una relazione d’amore con la volontà e l’idea di crescere insieme al partner o di costruire qualcosa di duraturo. Nella società di oggi, molte persone preferiscono coltivare progetti di vita personali, che non contemplano la presenza di un’altra persona accanto a loro. Questo può accadere per diverse motivazioni: molti espongono così un proprio aspetto caratteriale, altri lo fanno per evitare delusioni o per evitare sofferenze. Quali che siano le cause che stanno alla base di un simile comportamento, una cosa è certa: chi desidera intraprendere un percorso comune con il partner e mira a creare un rapporto solido non può vivere di quelli che l’autore del testo chiama “amori briciola”: ma sarà vero che evitando il coinvolgimento emotivo possiamo evitare le sofferenze sentimentali?

Amori «briciola»… quelle unioni in cui i partner si danno reciprocamente poco in quanto più coinvolti nella propria vita che non nella relazione con l’altro. Fonte di infelicità per chi crede nella relazione come processo e occasione di crescita personale e rapporto soddisfacente per chi invece preferisce investire altrove, rimanendo indifferente al discorso amoroso.

Amori «leggeri» che permettono di dedicarsi a se stessi, di perseguire i propri interessi e di condividere con il partner il minimo indispensabile. Poco dialogo, poca intimità, nessuna confidenza, tempo da dedicargli appena quello strettamente necessario… Va bene se entrambi i partner sono d’accordo. Un po’ meno bene se uno dei due soffre.

Come si diventa un briciola? Perché si sceglie un briciola? Che tipo di relazione ne consegue? Quali sono i tratti salienti della personalità di un briciola e perché si resta impigliati nella sua rete?

Il libro, analizzando le dinamiche sottese a questa tipologia di coppia – molto frequente nel mondo di oggi – conduce il lettore nei meandri della sua trama relazionale.

“L’amore è un castigo. Ci punisce per non aver saputo stare soli.” M. Yourcenar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.